Sistemi di allarme e antifurto, quali esistono e come installarli

Proteggere la propria casa non è uno scherzo ed esiste una vasta gamma di sistemi di allarme che viene incontro alle nostre esigenze di sicurezza

Tutti vogliono una casa sicura, per proteggere sé stessi e i propri cari da ladri e malintenzionati e la soluzione più immediata per evitare intrusioni può essere l'installazione di un antifurto.

Grazie allo sviluppo della tecnologia, oggi si può contare su una vasta gamma di sistemi di allarme all'avanguardia che vengono incontro alle nostre esigenze di sicurezza.

I vari tipi di sistemi d’allarme

La prima cosa da fare, dunque, è imparare a conoscere i vari sistemi d'allarme che il mercato ci offre. 

Antifurto ad infrarossi: un dispositivo che si basa su un fascio di raggi infrarossi disposti a rete. L’allarme posizionato all’ingresso di un appartamento o all’esterno, si attiva nel momento in cui qualcuno supera la soglia. L’interruzione del fascio di luce fa scattare in automatico il sistema.

Sensori volumetrici: sono pensati per ambienti di grandi dimensioni o per l’esterno, la loro funzione è controllare eventuali anomalie. L’emissione di un segnale ci permette di capire se ci sono o meno strani movimenti all’interno dell’ambiente.

Sensori per porte e finestre: i più comuni sono sensori magnetici che vengo applicati sul telaio e sulla parte mobile della porta o dell’infisso. Nel momento in cui vengono forzati e i magneti si separano emettono un segnale alla centralina che fa scattare l’allarme.

Impianto a microonde: in questo sistema i sensori diffondono nell’ambiente delle onde elettromagnetiche. Quando avvertono un cambio nella frequenza dovuto ad un corpo estraneo, il cambio della diffusione delle onde fa scattare il segnale che attiva l’allarme.

Come installare un allarme

Per garantire un'adeguata protezione alla propria casa è consigliabile rivolgersi a una ditta specializzata. Tuttavia gli amanti del fai da te, possono anche sciegliere di montare il sistema di sicurezza in autonomia, utilizzando dei kit semplici e validi. Vediamo allora come procedere per installare un allarme.

La maggioranza degli allarmi è dotata di una parte centrale detta centralina, ovvero il “cervello” e i sensori che avvertono di ogni possibile cambiamento nell’ambiente.

Questa centralina deve essere montata in un posto nascosto ma accessibile, perchè deve essere raggiunto dai raggi del telecomando. Esistono infatto due modelli di centralina:

  • il modello GSM deve essere montato in prossimità di una presa elettrica e in un punto in cui cellulare riesce a prendere;
  • il modello wifi deve essere montato vicino ad un router per poter collegare il cavo ethernet. Anche se dopo aver installato la centralina è possibile staccare il cavo, è consigliabile lasciarlo collegato per evitare che possibili malfunzionamenti  del wifi, limitino il funzionamento dell’allarme.

Per quanto riguarda i sensori la loro attivazione è molto semplice:

  • per quelli GSM basta inserire all’interno una sim, diversa da quella che si usa sul telefono, e attivarli con il telecomando;
  • per attivare i sensori wifi basta scaricare sul telefonino l’app ed eseguire la configurazione guidata della centralina con la rete wirless di casa.

A questo punto non resta che attivare l’allarme e sentirci protetti e al sicuro da intrusioni.

Le ditte specializzate nella zona di Ravenna

My-Tech - Via Fiume Abbandonato, 317

Tecno Allarmi Sistemi - Via Giuseppe di Vittorio, 74

Ts Sistemi di Sicurezza - Via delle Industrie, 96A

Vr Sistemi - Via Zancana, 26

I sistemi d’allarme più venduti online

Kit allarme con sirena

Telecamera di sorveglianza

Telecamera con rilevatore di movimento

Sensori porte e finestre

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Casa

    Nuovo digitale terrestre, 9 tv su 10 da "rottamare": come capire se la vostra è "in regola"

  • Casa

    Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Casa

    Maltempo in Romagna, anticipato in A14 l'obbligo di gomme da neve o catene a bordo

  • Casa

    Abbiamo pagato troppo per la Tari? Come capirlo e farsi rimborsare

I più letti della settimana

  • Pavimentazione giardino: idee, costi e agevolazioni per il nostro angolo verde

  • Cinque consigli per arredare casa in maniera eco-friendly

  • Procedure e tempi per attivare le forniture di luce e gas

Torna su
RavennaToday è in caricamento