Multe a chi compra dagli abusivi in spiaggia e a chi gira in città senza maglia

Confermato anche per questa estate il pacchetto di ordinanze antiabusivismo-spiaggia sicura, decoro per i centri della località e l'ordinanza antiprostituzione

Confermato il progetto antiabusivismo e di sicurezza in spiaggia anche per quest'anno per il Comune di Cervia. Tra le azioni, oltre al costante pattugliamento con i circa 30 vigili stagionali e i gazebo, vi sono anche specifiche ordinanze del Sindaco che anche per questa estate sono entrate in vigore, visto i positivi effetti degli scorsi anni.

In particolare vengono confermati i divieti di acquisto di merce o servizi dai venditori non autorizzati e la relativa sanzione "educativa" da 25 euro per chi compra, anche se il fenomeno dei venditori abusivi in spiaggia già da un paio d'anni è stato debellato sulla costa cervese. Rimangono anche le severe sanzioni per bagni od attività economiche che favoriscono il commercio abusivo. Sul decoro, confermato il divieto di circolazione senza maglietta nei centri delle località di Milano Marittima, Cervia, Pinarella e Tagliata, oppure in luogo pubblico di partecipare ad addii al celibato/nubilato o altre occasioni di festeggiamento compiendo atti o tenendo comportamenti volgari o offensivi per la pubblica decenza e il pubblico decoro; divieto di utilizzo di megafoni o altri apparecchi rumorosi, misure di contenimento della vendita di bevande alcoliche in contenitori di vetro.

Confermata anche l'ordinanza contro la prostituzione, che pone il divieto di esercitare prostituzione (lecito per la normativa italiana: è reato, infatti, solo lo sfruttamento della stessa), nelle vie principali della città e sulla statale Adriatica, che verrà firmata in settimana previo parere della Prefettura. Il provvedimento si può fare solo in via temporanea e ai fini della sicurezza stradale, con provvedimenti contingibili e urgenti.

Come gli anni scorsi l'amministrazione comunale ha confermato le medesime normative in materia di antiabusivismo-spiaggia sicura, decoro per i centri delle località, antiprostituzione. "Aver debellato, primo caso in Italia, i venditori abusivi è stato un risultato storico che ha portato anche ad effetti indiretti positivi, come la sensibile riduzione dei piccoli furti sotto l'ombrellone, garantendo una spiaggia sicura e tranquilla per i turisti - commenta soddisfatto il sindaco Luca Coffari - Quest'anno tra l'altro partirà un progetto specifico di presidio con la Polizia Municipale e gazebi informativi nei centri delle località, in particolare nel centro di Milano Marittima, per garantire ulteriore tranquillità ai nostri ospiti. Questo servizio sarà finanziato con i proventi dell'imposta di soggiorno, concordati con le associazioni di categoria. Quotidianamente viene monitorata la situazione cittadina, mantenendo sempre molto alta l'attenzione per garantire maggiore sicurezza, decoro e tranquillità per cittadini e turisti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Sangue sulle strade: travolto da un'auto muore sul colpo, grave l'automobilista

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

  • Scoppia l'incendio nell'officina meccanica, mobilitati i vigili del fuoco

  • Esame della patente col trucco: cerca di superarlo con una felpa "tecnologica"

Torna su
RavennaToday è in caricamento