homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Disastro nei lidi, il mare entra e fa danni: case allagate, auto bloccate e persone tratte in salvo

Disastro nei lidi ravennati. La copiosa pioggia caduta negli ultimi giorni, unita ad un forte vento proveniente da est ha fatto letteralmente entrare il mare Adriatico per decine e decine di metri dentro gli abitati di Lido Adriano, Lido di Classe e Lido di Savio.

La situazione a Lido di Savio

Disastro nei lidi ravennati. La copiosa pioggia caduta negli ultimi giorni, unita ad un forte vento proveniente da est ha fatto letteralmente entrare il mare Adriatico per decine e decine di metri dentro gli abitati di Lido Adriano, Lido di Classe e Lido di Savio. Situazione difficile anche a Marina di Ravenna. L’emergenza è scattata intorno alle 3 della notte. Tantissime le abitazioni allagate al pian terreno, mentre i Vigili del Fuoco sono dovuti intervenire per salvare diverse persone intrappolate all’interno delle proprie auto per principio di ipotermia. Il personale del 115 ha operato con alcuni mezzi anfibi, anche con i sommozzatori da Bologna.

La zona più flagellata è quella di Lido di Savio, dove l'acqua è arrivata fino ad un metro. Tutto l'abitato è stato chiuso al traffico dai carabinieri, dopo che diverse persone sono state evacuate. A Marina di Ravenna la situazione è per ora meno drammatica, allagata comunque la zona del Molo Dalmazia. E' stato attivato al Comando Vigili Urbani di Ravenna il Centro Operativo Comunale al fine di attivare tutte le misure di prevenzione e di controllo del territorio alla luce del perdurare delle cattive condizioni meteorologiche che hanno flagellato il nostro litorale. Le condizioni più critiche si sono verificate nelle località dei lidi ravennati ed in particolare in quelli sud.

Il canale Fosso Ghiaia venerdì sera è arrivato al limite e la protezione civile ha piazzato sugli argini sacchi di sabbia per contenere un'eventuale esondazione ai Fiumi Uniti. Il sindaco Fabrizio Matteucci ha emanato un'ordinanza con cui si dispone anche l’evacuazione delle abitazioni situate nel quadrante a sud della via Fosso Ghiaia e a ovest della Statale 16 Adriatica. Un centinaio di famiglie già avvisate hanno abbandonato le abitazioni. Allo scopo è stata predisposta la palestra della scuola elementare di Classe di via Romea sud 247 come luogo di accoglienza. E' stato inoltre vietato l'accesso alle pinete di Classe e San Vitale, di competenza del comune di Ravenna.

"CHIEDEREMO LO STATO DI CALAMITA' NATURALE" - "Alla luce degli eventi metereologici che stanno flagellando il territorio ravennate ho deciso di chiedere lo stato di emergenza per calamità naturale - afferma il primo cittadino -. Sono in stretto contatto con il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Boccaccini e con gli assessori Andrea Corsini e Paola Gazzolo  per tenerli costantemente aggiornati sugli effetti del maltempo sul nostro territorio.  La situazione è seria, abbiamo molte emergenze. In tutti i lidi, in molte zone del forese, famiglie evaquate, case danneggiate, auto sommerse.Ed e' un elenco scarno e provvisorio, mentre le condizioni meteo non migliorano. Per questo motivo penso che sia necessario  un intervento di sostegno dello Stato per aiutare la nostra comunità  così duramente colpita."

SCUOLE CHIUSE SABATO - Sabato saranno chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado nel Comune di Ravenna. "Le previsioni-meteo negative per le prossime ore, molte situazioni critiche della viabiita', alcune zone allagate mi hanno fatto prendere questa decisione - chiarisce il sindaco -. Cosi potremo impegnare piu' personale e volontari per affrontare questa situazione molto critica. Il maltempo ha provocato danni molto superiori a quelli dell’ondata di venerdì. Siamo in emergenza. Le piogge abbondanti e il vento sfavorevole hanno creato allagamenti nei nostri Lidi, quelli sud in particolare e in altre zone del nostro territorio. Dalle 8.30 è stato attivato il centro operativo comunale nella sede della Polizia municipale per gestire le criticità legate ai servizi e alle popolazioni. In queste ore si sta procedendo all’evacuazione di alcune decine di famiglie a causa della possibile tracimazione del Bevano, e degli scoli Bevanella e Acquara. Le persone  potranno essere ospitate nelle sedi allestite nella palestra di S.Zaccaria e nella sede circoscrizione Castiglione. Si sta provvedendo ora alla chiusura di alcuni tratti di strade come via Cupa, via Trieste (ponte scolo Lama), via Romea nord (Bassette), tre Ponti a S.Alberto, e Romea Sud (scolo Lama)".

Aggiorna Matteucci: "A Lido di Savio l’acqua alta un metro è arrivata alle case. Alcune persone sono state evacuata con un mezzo dei Vigili del Fuoco ed è ospite della sede dei Mistral in via Romea. Negli altri Lidi si sono verificati allagamenti di minore intensità senza conseguenze per gli abitanti e le case. Tutti i fiumi sono a livello di guardia. Le scuole sono tutte aperte nonostante in alcuni plessi si registrino problemi di corrente elettrica. Si informano i cittadini che in caso di necessità possono ritirare gratuitamente sacchi di sabbia in via Vicoli 93B a Ravenna. E’ stato attivato l’articolo 9 che consente ai volontari delle associazioni di essere operativi nella protezione civile anche negli orari di lavoro”.

FIUMI - Le criticità idrauliche che riguardano i livelli idrometrici dei fiumi stanno riguardando, oltre al torrente Bevano, anche il Montone e il Ronco. Il servizio tecnico di bacino monitorerà costantemente la situazione. Da via Sila e via Bevanella nella zona di Fosso Ghiaia sono state evacuate un centinaio di famiglie per esondazione del torrente Bevano, e degli scoli Bevanella e Acquara. A seguito della temporaneo miglioramento della situazione idrometrica dello scolo Lama sono state riaperte alla circolazione stradale via Romea sud e via Trieste che erano state parzialmente chiuse in mattinata.

STRADE - Alle 11.30 sono state chiuse all’accesso dei veicoli tratti di strada di via Cupa a Villanova, viale Europa (rotonda Grecia e rotonda Gran Bretagna); via Trieste (da via Paag a via medea), a Lido Adriano il tratto da viale Petrarca a viale Virgilio fino a viale Marziale, via Romea nord dalla rotonda degli spedizionieri a via Bacci; via Bevanella tratto dall’Adriatica ss 16 alla pineta. A Lido di Dante tratto da via Catone al lungomare; A Osteria è chiusa via Guarniera da via Lunga a via Fosso Nuovo e la sottostrada di via Dismano. A Mandriole sono chiusi gli accessi di via Mandriole e via Poggi. A Porto Corsini è stata chiusa via Molo S.Filippo; a Marina di Ravenna via molo Dalmazia; a Casal Borsetti un tratto di via della Cooperazione. “Il livello idrometrico dei corsi d’acqua ci impone in via precauzionale di chiudere alcune strade – dichiara l’assessore alla mobilità e lavori pubblici Enrico Liverani presente al Centro Operativo Comunale -. E’ peggiorata anche la situazione dei manti stradali che presenta deterioramenti. Questo sarà il primo tema che affronteremo passata questa emergenza”.

Sacchi di sabbia - Sono in preparazione e distribuzione gratuita per i cittadini che ne hanno necessità in via Vicoli 93/b i sacchi di sabbia. E’ stato potenziato con altri 8 volontari il numero delle persone adibito alla preparazione dei sacchi. I cittadini che devono segnalare emergenze possono chiamare la Polizia municipale al numero 0544 219219; per sole informazioni sulla condizione delle strade e altre criticità è attivo lo 0544 482939; 0544485901. Il Consorzio di bonifica è attivo per il ripristino della normalità nelle zone allagate. Il Dipartimento della Protezione civile della Regione Emilia Romagna ha messo a disposizione una pompa da 250 litri al secondo e due da 80 litri al secondo che consentiranno di sveltire le operazioni. Azimut ha segnalato al Comune numerosi allagamenti nei parchi, che possono mettere a rischio, insieme con il vento forte, la stabilità degli alberi. Per questo si raccomanda di evitare di frequentare le aree verdi e di transitare sotto gli alberi almeno per i prossimi cinque giorni.

HERA -  L’eccezionale maltempo ha causato difficoltà anche nello svolgimento di alcuni servizi gestiti direttamente da Hera. Per quanto riguarda l’igiene ambientale, la raccolta dei rifiuti al momento è abbastanza regolare. Eventuali ritardi nei servizi saranno recuperati, salvo inconvenienti, appena le condizioni meteo lo consentiranno. Potrebbero comunque verificarsi variazioni nella programmazione dei servizi ambientali, legate alla transitabilità delle strade. Hera ricorda che è a disposizione dei cittadini il servizio gratuito di ritiro domiciliare dei rifiuti ingombranti e potature. Per attivarlo è sufficiente chiamare il numero verde 800.999.500. Le stazioni ecologiche resteranno aperte nei consueti giorni e orari.

STRADE COME FIUMI, IL VIDEO
STRADE COME FIUMI, IL VIDEO (2)
FRANA SULLA BIDENTINA A FORLI, IL VIDEO

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Non si era mai vista tanta pioggia che disastro !"

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Tragedia all'incrocio delle Saline di Cervia: 44enne muore travolto da un'auto

  • Politica

    Carta dei diritti universali del lavoro: raccolte oltre 13mila firme

  • Meteo

    Fine settimana in prevalenza caldo e soleggiato: le previsioni meteo

  • Cronaca

    Bambino terribile, scappa due volte dai famigliari: devono intervenire i Carabinieri

I più letti della settimana

  • Show del volo, paracadutista travolge uno spettatore: due feriti

  • Travolgono un 16enne in scooter e fuggono: è caccia ad una Punto verde

  • Muore ad appena 21 anni: operaio stroncato dal caldo e da un malore

  • Schianto contro un albero: muore autotrasportatore 43enne

  • A Punta Marina lo show delle Frecce Tricolori: tutte le foto

  • Tragedia sfiorata al centro Sub di Marina: esplode bombola, è grave

Torna su
RavennaToday è in caricamento