Costretti a separarsi dopo 60 anni d'amore si scambiano tenerissime lettere: "La sposerei altre mille volte"

Una storia commovente che ricorda le travagliate avventure di Renzo e Lucia nei "Promessi Sposi". E' quella di Aldo e Giordana, due anziani innamoratissimi che sono stati costretti a separarsi

Una storia commovente che a tratti ricorda le travagliate avventure di Renzo e Lucia nei "Promessi Sposi". E' quella di Aldo e Giordana, due anziani innamoratissimi sposati da 60 anni che fino a qualche mese fa abitavano insieme a Ravenna. Aldo ha 90 anni ed è originario di Pistoia, mentre l'86enne Giordana lavorava come insegnante. I due hanno vissuto tutta la vita insieme, amandosi giorno dopo giorno e affrontando ogni cosa, bella o brutta, insieme.

La storia dei due anziani separati commuove il web: e presto torneranno insieme

Ma a un certo punto della vita la salute ha iniziato a scarseggiare: Aldo è finito in sedia a rotelle e ha iniziato a sentirci sempre meno, mentre Giordana è stata colta da alcuni problemi all'anca. I due, che non hanno figli, verso dicembre sono stati obbligati a ricorrere a trasferirsi in una casa di riposo. Ma la cosa più brutta, per l'innamoratissima coppia, è che Aldo e Giordana sono stati costretti a separarsi, vivendo in due case di riposo diverse. "Mia mamma è ospite nella casa di riposo di Forlì in cui risiede Aldo - racconta Patrizia, che ha preso molto a cuore la situazione del povero anziano - Aldo è sempre allo stesso tavolo di mia mamma. Lo vedevo sempre in disparte da solo, parlava poco. Poi piano piano siamo diventati amici. Mi ha raccontato della sua tragica situazione. La sua pensione è bassissima, prende circa 250 euro al mese. I soldi scarseggiano, la moglie Giordana presto dovrà essere operata all'anca. Hanno pochissimi parenti, tutti anziani, e mentre tutti gli altri ricevono tante visite ogni giorno Aldo è sempre da solo. Giordana si trova in una casa di riposo del ravennate, e oltre a vivere separati non riescono mai a vedersi perchè non hanno parenti che possano farli incontrare".

L'unico modo che hanno i due poveri anziani per sentirsi - dal momento che Giordana non ha un cellulare e Aldo sente sempre meno - è quello delle lettere, che si inviano ogni giorno: lettere piene d'amore, di tenerezza e che fanno davvero venire le lacrime agli occhi: "Aldo mio adorato, vorrei dirti tante cose buone, ma sono certa che tu le immagini perchè la situazione e le preoccupazioni sono simili - scrive teneramente Giordana - Sento la tua presenta continuamente accanto a me. Il contenuto delle lettere non riesce a esprimerti quanta pena vivo in questa situazione così precaria, speriamo che la provvidenza non ci abbandoni, ora ne abbiamo davvero bisogno. Ti seguo sempre col pensiero e ti mando tutto il mio grande affetto, lo sai vero quanto bene ti vuole la tua Giordanina? Tra poco vado a letto, questo è uno dei momenti più tristi. Sotto le coperte stringo le braccia sul cuore e ti sento proprio lì con me, ti racconto tutte le mie sensazioni e ti dico tutto il bene che ti voglio".

"Leggendo queste cose Aldo piange, è affranto, dice "La mia Giordanina..." - racconta Patrizia - E' davvero innamoratissimo, ma a volte fa brutti pensieri, dice che vivere senza la sua Giordana non ha senso. "La sposerei altre mille volte", ripete sempre. "Non so l'esatto motivo per cui non siano insieme, da quello che ho capito credo che non abbiano trovato una casa famiglia in grado di ospitarli contemporaneamente, o forse è anche una questione economica. Lui fa fatica a spiegarsi... Spero che la situazione si risolva al più presto e auguro loro di potersi ricongiungere e trascorrere gli ultimi tempi insieme".

aldo1-2-2

aldo2-2-2

Potrebbe interessarti

  • I segreti del bicarbonato di sodio: un toccasana per la nostra casa

  • Sopravvivere al caldo senza aria condizionata? Ecco come fare

  • Cosa attrae le zanzare? E' tutta colpa della chimica

  • Street food al ristorante? Ecco i locali da provare a Ravenna

I più letti della settimana

  • Sciagura in serata: moto si schianta contro un'ambulanza, muore un 28enne

  • Spiagge devastate dal maltempo: turisti e bagnini fanno squadra per ripulirle

  • Le crolla un albero addosso mentre passeggia in pineta: donna in gravi condizioni

  • Forte temporale a Cervia: strade e sottopassi allagati e alberi crollati

  • Milano Marittima devastata dalla tempesta: la spiegazione del violento evento atmosferico

  • Alberi crollati sulle auto e strade bloccate: scene da apocalisse a Milano Marittima

Torna su
RavennaToday è in caricamento