Camerlona e Savarna, 71 anni fa l'eccidio: mercoledì la commemorazione

Nelle due località si svolgeranno i tradizionali momenti commemorativi, promossi dall’Anpi di Lugo, Mezzano, Piangipane, Savarna, con il patrocinio dei Comuni di Ravenna – assessorato al Decentramento e Lugo e con l’adesione e il sostegno del comitato cittadino di Mezzano

Mercoledì prossimo ricorre il 71° anniversario dell’eccidio di Camerlona e Savarna, nel quale vennero uccisi dai fascisti a Camerlona Erminio Salvatori, Pietro Lucci, Lino Mascanzoni, Angelo Lolli, Stefano Miccoli, Vincenzo Zanzi; a Savarna Aristide, Luciano e Nello Orsini, Giuseppe Fiammenghi e Ivo Calderoni. Nelle due località si svolgeranno i tradizionali momenti commemorativi, promossi dall’Anpi di Lugo, Mezzano, Piangipane, Savarna, con il patrocinio dei Comuni di Ravenna – assessorato al Decentramento e Lugo e con l’adesione e il sostegno del comitato cittadino di Mezzano.

La cerimonia di quest’anno si arricchisce con l’inaugurazione di una targa commemorativa realizzata dagli studenti della classe terza F del liceo artistico Nervi – Severini di Ravenna, in programma per le 17.30 a Camerlona, in via Lumiera 2, nel cortile retrostante il ristorante “Le Streghe”, angolo via Reale di fronte alla via Piangipane, luogo nel quale furono incarcerati i martiri di Savarna durante l’esecuzione di Camerlona. Dopo lo scoprimento della targa Luigi Roncuzzi interpreterà il monologo di Serena Pasini “Le ombre”.

Interverranno poi Medarda Gianstefani, segretaria dell’Anpi di Mezzano; Marcello Landi, dirigente scolastico del liceo artistico Nervi – Severini; Giuseppe Masetti, direttore dell’Istituto storico della Resistenza in Ravenna; il vicesindaco del Comune di Ravenna Giannantonio Mingozzi e l’assessore comunale di Lugo Fabrizio Lolli.Al termine visita ai cippi commemorativi di Camerlona e Savarna per la deposizione di corone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli allievi del corso di mosaico del liceo artistico Nervi Severini si sono attivati per la realizzazione della targa in seguito a una lezione tenuta per loro dal presidente provinciale dell’Anpi Ivano Artioli e dalla segretaria dell’Anpi di Mezzano Medarda Gianstefani, proprio sugli eccidi di Camerlona e Savarna. Sulla nuova targa, commemorativa delle vittime di Savarna, i ragazzi hanno impostato la composizione dei nomi e delle frasi già riportate nella precedente targa, determinando il tipo e la dimensione del carattere e concedendo spazio anche alla raffigurazione dei volti dei protagonisti di questa terribile vicenda: Aristide, Luciano e Nello Orsini assieme a Giuseppe Fiammenghi e Ivo Calderoni. Successivamente altri allievi si sono documentati su fonti iconografiche ritraenti i cinque antifascisti uccisi per individuare una sintesi pittorica dei volti idonea alla realizzazione in mosaico. Hanno partecipato a questa realizzazione tutti gli allievi della classe terza F indirizzo arti figurative – mosaico con l’impegno particolare di Soraia d’Accico, Letizia Fratta, Vita Lordi, Bianca Passanti, Chiara Piovan, Carlotta Vicchi, Riccardo Vierani, con il coordinamento della professoressa Elena Pagani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Si tuffano in mare, vengono risucchiati dalle onde: tre vengono salvati, uno perde la vita

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

  • Alberi caduti, nubifragi e allagamenti: i temporali seminano danni

  • Tragico incidente stradale in Campania: muore una donna ravennate

  • Michelle Hunziker dà la scossa all'estate di Cervia, in 500 per "Iron Ciapet"

Torna su
RavennaToday è in caricamento