menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Raptus di follia in Piazza Costa: libico prende a calci e pugni i Carabinieri

"Ho espresso anche all'amico Pasquale Iacovella, Carabiniere di Quartiere del Centro storico, la mia amicizia. Con l'Arma dei Carabinieri tutta e con i Carabinieri di Quartiere la nostra collaborazione è quotidiana", afferma Matteucci

In preda ad un raptus di follia, ha sferrato diversi calci e pugni contro una pattuglia dell'Arma dei Carabinieri. Un cittadino libico di 53 anni, con numerosi precedenti alle spalle, è stato arrestato per resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, oltre che per danneggiamento. Tutto si è svolto verso le ore 12:00, in piazza Costa, dove la pattuglia dei “Carabinieri di quartiere” aveva lasciato momentaneamente parcheggiato la "gazzella" al fine di procedere al controllo della zona.

L'uomo, in preda ad uno stato confusionale verosimilmente dovuto al consumo di alcol, ha iniziato a dare di matto, prendendosela con chiunque gli capitasse a tiro. Alla vista della macchina dei Carabinieri, l'extracomunitario ha esclamato frasi confuse e sconnesse, decidendo poi di andare a danneggiare la pattuglia: fortunatamente i danni sono stati limitati dal rapido intervento degli stessi Carabinieri di Quartiere che, di rientro dall’ispezione a piedi, hanno fatto in tempo a vedere la scena e fermare il folle prima che fosse troppo tardi.

Il tentativo di fermare l’uomo ha però acceso ancora di più l’ira di quest’ultimo che, una volta allontanato dal veicolo, si è scagliato contro i militari colpendoli con calci e pugni, prima verso la pattuglia dei Carabinieri di Quartiere, poi anche verso i militari dell’altra pattuglia intervenuti in ausilio per immobilizzarlo a terra. L’uomo non ha cambiato atteggiamento anche durante le fasi dell’arresto, continuando ad urlare insulti a minacce di morte all’indirizzo dei militari. Soltanto una volta portato in caserma il libico si è rassegnato all’idea di essere stato dichiarato in arresto. Ora si trova in carcere a disposizione della magistratura.

MATTEUCCI - Il sindaco Fabrizio Matteucci ha manifestato "solidarietà" al colonnello Bonucchi. "Ho espresso anche all'amico Pasquale Iacovella, Carabiniere di Quartiere del Centro storico, la mia amicizia. Con l'Arma dei Carabinieri tutta e con i Carabinieri di Quartiere la nostra collaborazione è quotidiana. L'aggressore ha compiuto un aggressione criminale e decisamente temeraria. Adesso è In carcere e chi di dovere dovrà fare in modo che non possa più nuocere alla nostra Comunità. Deve essere chiaro a tutti che contrastaremo con forza il radicarsi di fenomeni simili a casa nostra".

Anche il candidato sindaco di Ravenna in Comune, Raffaella Sutter, ha espresso "vicinanza al carabiniere Iacovella aggredito e solidarietà alle forze dell’ordine per il disdicevole episodio d’aggressione avvenuto in pieno centro città. Simili episodi, oltre a ripetuti furti e rapine nella città e nel forese, aumentano la preoccupazione dei cittadini per la sicurezza ; la certezza della pena e il rispetto delle regole di convivenza sono essenziali, come lo è assumere una visione strategica e complessiva sulla sicurezza nel governo della città". Solidarietà anche da Maurizio Bucci, candidato sindaco de "La Pigna per la rinascita di Ravenna".

Potrebbe interessarti

Commenti (12)

  • Bla bla bla...quante parole e poco cervello... il cittadino libico se non avessimo cacciato via a suon di bombe il suo presidente ed il suo governo in questo momento probabilmente sarebbe stato ancora in libia e non a Ravenna a prendere a calci due carabinieri.

    • i tuoi amici del pd ti avranno promesso un premio per difendere i marocchini

    • Ippolito, Ippolito, ippolito !!!! È sempre colpa nostra anche quando ci sparano per strada ?

    • quindi il raffinatissimo cervello del libico ha fatto il complesso ragionamento secondo il quale vistosi bombardare dai francesi come ripicca è arrivato a ravenna (anche se in libia aveva un sacco di cose più importanti da fare) e si è sentito legittimato a prendere a calci due carabinieri. bene, quindi i colpevoli sono i due carabinieri ed il libico un eroe della patria. ippolito pindemonte la tua è una morbosa giustificazione o solo il seguito di un delirio paranoico in cui noi siamo sempre e comunque colpevoli di qualcosa e gli stranieri degli innocenti oppressi. guarda al tuo di cervello

  • Ci vuole pazienza....si sta integrando alla grande.

  • aspettate sono appena arrivati, si dovranno integrare no ? ops, ma in Libia c'è la guerra ? questo libico cosa ci fa a Ravenna ? A si è venuto a pagare le nostre pensioni, lo diceva anche il nono napletano ex presidente

  • Va considerato una risorsa che ci pagherà le pensioni.....

  • Dai fanne venire ancora

  • quanti soggetti ci sono così in giro? quante volte leggiamo nelle cronache fatti di questo genere? e secondo voi con questo governo la situazione migliorerà? è così da molti anni e sarà sempre peggio. a pagare sarà sempre il cittadino autoctono italiano, quel popolo accantonato a qui più nessuno pensa. Matteucci dopo dieci anni sindaco si accorge che la città (come tutta italia ed europa) ormai è lercia ed insozzata di queste presenze, fortemente volute e difese dal suo partito. urge liberazione!!

  • Ravenna sicura

  • Com'è che scrivono taverna più sicura maaaaaaa

  • fulgido esempio di integrazione....

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Fumo e fiamme sulla San Vitale, a fuoco un noto ristorante: danni ingenti - FOTO

  • Cronaca

    Stroncato da un malore: muore a 24 anni dopo una serata con amici

  • Incidenti stradali

    Carambola all'incrocio Corfù-Chiavica Romea: due feriti, grave una ragazza

  • Politica

    Matteo Renzi a Ravenna per Michele de Pascale

Torna su