Coronavirus, i rugbysti dei Passatelli donano fondi e sangue per l'emergenza

In questi giorni la squadra di rugby “Passatelli” della sezione Old del Ravenna Rugby ha raccolto la somma di 4.300 euro da donare al reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Ravenna

In questi giorni la squadra di rugby “Passatelli” della sezione Old del Ravenna Rugby ha raccolto la somma di 4.300 euro da donare al reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Ravenna. "Con questo gesto abbiamo voluto dare un segnale che lo sport non è insensibile e vuole fare la propria parte in un momento di grande difficoltà per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, superando l’indifferenza, dare un esempio di vicinanza agli operatori sanitari e a quanti in questo momento sono in prima linea per curare e alleviare le sofferenze delle persone - commenta il presidente Michele Maestri - I Passatelli sono costantemente impegnati in molte iniziative benefiche del territorio e di pieno sostegno alle attività giovanili del Ravenna Rugby di cui fanno parte. I componenti la squadra si son autotassati per raccogliere la somma, ma non solo: nei giorni scorsi hanno risposto alla richiesta di donazione del sangue dell’ospedale di Ravenna e subito una decina di loro si sono recati all’ospedale di Ravenna per donare sangue. Ora verrà predisposto il bonifico all’ospedale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

passatelli-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Schianto all'incrocio tra un'auto e un bus con a bordo i passeggeri

  • Colpiti da un'auto mentre vanno in bici: due ciclisti in ospedale

  • Staff a contatto con un soggetto a rischio Coronavirus: il sushi chiude

  • Pulizie accurate e addio buffet: per hotel e camping "questo sarà un anno da dimenticare in fretta"

  • La dura scelta controcorrente del barista: "Il bar è la mia vita, ma riaprire vorrebbe dire fallire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento