"Darsena 3.0", quale futuro per gli edifici della Darsena di città?

Un itinerario che simula l’esplorazione di quelli che un tempo sono stati gli avamposti della produttività industriale legati all’acqua e al canale Candiano da esigenze logistiche e commerciali

Sabato 4 novembre, dalle 19 alle 21:30 presso Exatr (ex Deposito delle Corriere di Forlì) il collettivo Spazi Indecisi presenta Darsena 3.0, insieme al graphic journal Gianluca Costantini e con la partecipazione di Meme Exchange. Darsena 3.0 è il nome pensato per l'itinerario tematico che rende omaggio ad alcuni edifici di archeologia industriale in stato di abbandono presenti nella Darsena di Ravenna. Si tratta di uno dei sette itinerari tematici che compongono In Loco, il museo diffuso dell'abbandono, progetto sperimentale a cura del collettivo Spazi Indecisi e dedicato ai luoghi in stato di abbandono disseminati sul suolo romagnolo. Un progetto di ricerca ambizioso, che mira a diventare vero e proprio museo diffuso e di interpretazione del territorio e che coniuga la catalogazione e la mappatura di questi luoghi alla produzione di contenuti speciali, pensati apposta per gli itinerari del museo e fruibili dai visitatori direttamente in loco, attraverso l'accesso a dispositivi tecnologici.

Ideato nel 2015, Darsena 3.0 è l'itinerario che simula l’esplorazione di quelli che un tempo sono stati gli avamposti della produttività industriale legati all’acqua e al canale Candiano da esigenze logistiche e commerciali. Un percorso che reinterpreta la Darsena come porto e il porto come infrastruttura culturale, rileggendo nei tratti e nella storia degli edifici una potenzialità di riattivazione diffusa. Dopo due anni questo percorso, sviluppato in collaborazione con Meme Exchange, si arricchisce di contenuti speciali pensati e disegnati dal graphic journalist ed illustratore Gianluca Costantini che interpreta e dipinge una Darsena sospesa tra possibile e immaginario, da esplorare, grazie alla realtà aumentata. Per presentare In Loco e permettere ai visitatori di simulare la visita al museo diffuso, il 20 ottobre è stata inaugurata una mostra all'interno dell'ex Deposito delle Corriere di Forlì, composto da un allestimento polisensoriale che tocca sette luoghi scelti dai sette itinerari tematici. L'allestimento viene, inoltre, affiancato da un ricco calendario di eventi pensati per testare gli itinerari di del museo diffuso.

Sabato 4 novembre sarà la volta di Darsena 3.0 in compagnia di Meme Exchange e di Gianluca Costantini, che per l'occasione disegnerà in diretta sulle fotografie di alcuni edifici che fanno parte del museo dell'abbandono. Tutti i disegni della serata saranno acquistabili con una donazione. Spazi Indecisi invita a Forlì a testare il funzionamento di In Loco, a esplorare gli itinerari e scoprire quali sono gli obiettivi della campagna di crowdfunding, lanciata per sostenere il progetto. L'ingresso alla serata e alla mostra è a offerta libera e andrà a sostenere la campagna di crowdfunding per trasformare In Loco in un vero museo diffuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

  • Travolto da un'auto mentre attraversa la strada: anziano in condizioni gravissime

  • Il cuore batte all'impazzata, salvato dallo smartwatch: scoperta una tachicardia ventricolare

Torna su
RavennaToday è in caricamento