Dipendenti infedeli svuotavano l'azienda di utensili e materiale: manette per padre e figlio

Mercoledì nel piazzale dell'azienda uno dei coordinatori degli operai ha quindi notato i due rumeni che stavano caricando il loro furgone. Ha quindi chiesto loro di verificare cosa stessero caricando

I carabinieri li hanno presi con le mani nel sacco: il loro furgone ancora nel piazzale della ditta, carico di materiale, e poi a casa un garage stipato di attrezzi professionali per un totale di circa 15mila euro di valore. A Castel Bolognese, i carabinieri hanno operato l'arresto di due operai infedeli, padre e figlio rumeni di 28 e 61 anni. 

Nell'azienda metalmeccanica specializzata nella lavorazione dell'acciaio Inox già da qualche tempo erano stati notati ammanchi di attrezzi e materia prima. Mercoledì nel piazzale dell'azienda uno dei coordinatori degli operai ha quindi notato i due rumeni che stavano caricando il loro furgone. Ha quindi chiesto loro di verificare cosa stessero caricando. Al lavoro rifiuto si è reso necessario l'intervento dei carabinieri che, una volta aperto il furgone, hanno trovato utensili e materiale della ditta. I due si sono giustificati sostenendo di essere stati autorizzati dal caporeparto per poter svolgere in esterno dei lavori, ma la verifica ha velocemente smentito questa versione.

Nel garage di casa dei due rumeni, invece, i carabinieri hanno scoperto una vera e propria officina, attrezzata di tutto punto, da carrelli a scale in alluminio, trapani, utensili di tutti i tipi e perfino due transpallet professionali. Gli utensili trafugati sono stati valutati in 15mila euro come valore. Pertanto i due soggetti sono stati arrestati in flagranza per il reato di furto aggravato dall'infedeltà nei rapporti di lavoro. Gli attrezzi e l'acciaio sono stati già restituiti ai legittimi proprietari, mentre per padre e figlio, dopo la convalida dell'arresto, è stata risposto l'obbligo di firma in attesa del processo per direttissima (pm Gargiulo).
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Follia a Sant'Alberto: dà alle fiamme un'auto, poi travolge due carabinieri

    • Cronaca

      A14, il ponte di Cotignola nel mirino: "Situazione alquanto scadente"

    • Economia

      Inaugurato l'Omc, Eni: "Ravenna per noi è una base fondamentale"

    • Cronaca

      Sotto sequestro conservativo la società "Grand Hotel Cervia"

    I più letti della settimana

    • Sfondano le barriere alla caserma dei Carabinieri: "Abbiamo una bomba a bordo"

    • Vola nel canale, muore intrappolato nell'abitacolo invaso dall'acqua

    • Inseguimento da film con spari sull'E45: i ladri si lanciano col furgone in folle

    • Scoperta una casa del piacere 'trans' a Lido di Savio: arrestato un 46enne

    • Disoccupato da mesi, ma con un alto tenore di vita: era uno spacciatore

    • Brutta carambola tra auto: due feriti, grave una donna

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento