Ladri sulla scena dell'omicidio: arrestato dopo il furto in piadineria

All'uomo è stato contestato il furto aggravato, ma anche la violazione di sigilli, dal momento che la struttura era posta sotto sequestro

Furto sulla scena del delitto. E' quanto si è verificato domenica a Lido Adriano, dove un uomo si è intrufolato nel chiosco di piadina di viale Caravaggio messo sotto sequestro dopo il brutale omicidio avvenuto al suo interno nella notte tra lunedì e martedì, quando la 51enne Maila Conti ha ucciso il compagno Leonardo Politi sferrandogli un colpo di coltello.

I Carabinieri, infatti, hanno tratto in arresto un turista 38enne originario di Salerno ma residente nel milanese, che domenica sarebbe entrato nel chiosco per rubare un materassino che la coppia sarebbe stata solita utilizzare per riposarsi. All'uomo è stato contestato il furto aggravato, ma anche la violazione di sigilli, dal momento che la struttura era posta sotto sequestro. Il 38enne, in Tribunale, è stato condannato a 4 mesi e 140 euro di multa, pena sospesa. La notizia è riportata dai quotidiani cartacei locali in edicola martedì.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

  • Finge un problema all'auto e blocca le due presunte ladre d'appartamento

Torna su
RavennaToday è in caricamento