'I doni del disastro': l'azienda distrutta nell'incendio di Faenza lancia una raccolta fondi

Da questo evento è nata la possibilità di sensibilizzare la cittadinanza sul tema della protezione dei dati personali con un'operazione di crowdfunding

Si è svolto domenica sera presso la Sala Dalle Fabbriche di via Laghi 81 a Faenza l'evento-convegno dal titolo "I doni del disastro",  l’esperienza del rogo di Faenza condivisa da una prospettiva particolare. La serata ha permesso di “vedere” da un'altra prospettiva il rogo che ha interessato l'azienda Lotras e la città di Faenza (e non solo) il 9 agosto scorso. Al convegno hanno partecipato il Sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi e gli Assessori comunali Antonio Bandini e Domizio Piroddi, oltre al comandante della Polizia municipale Vasco Talenti e a Stefano Savorelli, Vigile del fuoco capo distaccamento della filiale di Faenza.

“Esci dal tuo ufficio un giovedì sera e poche ore dopo, nel cuore della notte, torni per renderti conto che non ci potrai entrare mai più, che non potrai vedere mai più tutto quello che c’era dentro, tutto distrutto, tutto bruciato". Questo è quello che è successo il 9 agosto anche all'azienda Bitways: da questo evento è nata la possibilità di sensibilizzare la cittadinanza sul tema della protezione dei dati personali con un'operazione di crowdfunding.

"Ad agosto 2019 un rogo ha distrutto in una notte la nostra sede - si legge nel testo della raccolta fondi - Ma non ci siamo preoccupati degli uffici perché scrivanie, sedie e computer si ricomprano velocemente. La più grande criticità sono stati i dati, che rappresentano la struttura portante di ogni azienda. Senza un ottimo sistema preventivo di salvataggio e recupero dei dati rischiavamo di essere falliti! Spesso sottovalutiamo questo aspetto “intangibile”. Per questo motivo abbiamo creato il nostro progetto di crowdfunding “Dall’esperienza del disastro al miglioramento della Disaster Recovery”. Studieremo e approfondiremo proprio questi temi, evidenziando l’importanza di un ottimo sistema di backup e disaster recovery e sviluppando nuove idee per renderlo sempre più efficace ed efficiente per tutti. Vogliamo approfondire e migliorare ogni aspetto che abbiamo testato su di noi per mettere in condizione, a fronte di un disastro, di poter ripartire tutti prima e meglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale da favola a Cervia e Milano Marittima con 140 abeti e illuminazioni fantastiche

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Le azdore romagnole insegnano come fare tagliatelle e strozzapreti e finiscono sul 'Sunday Times' - VIDEO

  • Tra strozzapreti e cappelletti: tanti ristoranti ravennati nella Guida Michelin 2020

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Fissata la riapertura del Mercato Coperto: ristoranti, bar e anche un supermercato

Torna su
RavennaToday è in caricamento