Terribile schianto spezza la vita ad un 51enne di Conselice

Il personale del 115 ha lavorato diverse ore per liberare la salma dall'abitacolo. Non è in pericolo di vita l'altro conducente

Avrebbe compiuto 51 anni mercoledì prossimo. Andrea Roi, nativo di Alfonsine, ma residente a Conselice, ha perso la vita in un tragico incidente stradale avvenuto sabato sera ad Argenta. Il dramma si è materializzato intorno alle 2o in via Matteotti, nei pressi della zona artigianale sud della località ferrarese. La vittima si trovava alla guida di una "Fiat Punto", quando, per cause in fase d'accertamento agli agenti della Polizia Municipale dell'Unione Valli e Delizie, si è scontrato con una "Skoda Fabia" condotta da un pensionato di San Biagio di Argenta, per poi proseguire la corsa e carambolare contro un platano e precipitare in una scarpate. Subito sono intervenuti i Vigili del Fuoco ed i sanitari del 118, ma per l'uomo non c'era già più nulla da fare. Il personale del 115 ha lavorato diverse ore per liberare la salma dall'abitacolo. Non è in pericolo di vita l'altro conducente, trasportato all'ospedale Mazzolani Vandini di Argenta. Roi lavorava all'Unigrà di Conselice.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la moto: il guard rail gli amputa entrambe le gambe

  • I vantaggi del fitwalking, un ottimo modo per dimagrire e rimettersi in forma

  • Investita alla rotonda mentre va in bici: donna in gravi condizioni

  • Coronavirus, i divieti che restano in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Aggredite a morsi dal cane nel cortile di casa: bambine in ospedale

  • Coronavirus, un nuovo caso e un decesso: i test sierologici scoprono gli asintomatici

Torna su
RavennaToday è in caricamento