L'approvazione dell'Hub portuale al Cipe slitta ancora e i timori aumentano

Se non si dovesse riuscire ad approvare il progetto prima delle elezioni, e quindi del nuovo governo, i finanziamenti al progetto potrebbero essere a rischio

L'approvazione da parte del Cipe del progetto Hub portuale di Ravenna slitta di nuovo, e la paura di non farcela prima delle elezioni politiche del 4 marzo aumenta. Dopo lo spostamento della riunione di lunedì scorso, giovedì a Roma avrebbe dovuto essere discusso l'esame definitivo del progetto di escavo dei fondali del porto ravennate, per il quale mercoledì 14 febbraio si è svolta la riunione preparatoria (il cosiddetto "pre-Cipe") che ha decretato l’ammissibilità del progetto alla discussione in Comitato, avendo concluso positivamente la fase istruttoria. Ma il Cipe, come si legge nel suo sito, ha nuovamente rinviato l'incontro a data da destinarsi. Se non si dovesse riuscire ad approvare il progetto prima delle elezioni, e quindi del nuovo governo, i 60 milioni di euro di finanziamenti al progetto potrebbero essere a rischio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Schianto in A14 tra una moto e un'auto: in gravi condizioni un ravennate

  • Ennesimo scontro tra auto al solito incrocio di Fiumazzo. Anziano trasportato con l'elimedica al Bufalini

  • Il figlio è ubriaco e dà in escadescenza, la mamma chiama la Polizia: era ricercato per una condanna per tentato omicidio

Torna su
RavennaToday è in caricamento