Arrivati a Lampedusa i libri donati dalla Classense: aperta una biblioteca

I libri sono destinati ai 1060 ragazzi presenti nelle isole di Lampedusa e Linosa. Lo stabile, individuato e messo a disposizione dal Comune dell'isola ancora non può essere inaugurato, perché aspetta da anni importanti lavori di ristrutturazione che sono ancora in attesa di una data d’inizio

Nella settimana dedicata ai Diritti dell'infanzia, l'Istituzione Biblioteca Classense realizza il gemellaggio Ravenna- Lampedusa: sono infatti arrivati a destinazione i libri donati in occasione della mostra “Libri senza parole. Destinazione Lampedusa” e raccolti dalla Classense, grazie alle generose donazioni di privati e di scuole della città, che andranno a incentivare le attività della “Biblioteca che verrà”, l’unica biblioteca dell’isola ( https://www.facebook.com/BiblioLampedusa/?fref=ts ) 

I libri sono destinati ai 1060 ragazzi presenti nelle isole di Lampedusa e Linosa. Lo stabile, individuato e messo a disposizione dal Comune dell'isola ancora non può essere inaugurato, perché aspetta da anni importanti lavori di ristrutturazione che sono ancora in attesa di una data d’inizio.  Ma la Biblioteca è già in funzione, viene tenuta aperta anche senza il personale addetto, grazie al lavoro e all’impegno dei volontari IBBY dell’isola e dei ragazzi del Liceo di Lampedusa che la gestiscono a turni in modo da garantire ai più piccoli l’accesso alla lettura. Ci sono già 500 tessere per uno spazio che ormai è diventato essenziale alla libertà di espressione di chi la frequenta.

Venerdì verrà inaugurato un centro studi che ospiterà temporaneamente i libri che IBBY Italia, sta raccogliendo da 4 anni per la Biblioteca: il fondo dei SILENT BOOK adatto a tutti i bambini anche ai bimbi migranti e la migliore produzione di libri per ragazzi italiana e internazionale, perché tutti possano avere liberamente accesso a una letteratura di qualità. Il dono dei ravennati consistente in 300 libri raccoglie titoli amati da tutti i bambini e ragazzi, Ascolta il mio cuore di Bianca Pitzorno, Matile, Il GGG, Le streghe di Roal Dahl di cui si festeggerà l'anno prossimo il centenario, Una zuppa di sasso, di Sono il io il più bello e Sono io il più forte dell'amatissimo Ramos, Tarari Tararera di Emanuela Bussolati: lo stesso libro che riceveranno in dono in tutte le biblioteche del Sistema bibliotecario urbano Classense, i primi dieci nuovi bambini o bambine 0-5 anni che chiederanno la tessera della biblioteca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

  • Travolto da un'auto mentre attraversa la strada: anziano in condizioni gravissime

Torna su
RavennaToday è in caricamento