Bagnacavallo, "Corpo Comune": cinque incontri tra amministrazione e cittadini

Corpo Comune è un progetto inedito, una prima esperienza che però, nelle intenzioni della Giunta, intende già aprire la strada a un confronto periodico con i cittadini.

Cinque incontri tra gennaio e marzo 2017, a Bagnacavallo e nelle frazioni, che saranno costruiti assieme ai cittadini, costituiranno il nucleo del progetto Corpo Comune, voluto dalla Giunta comunale di Bagnacavallo come condivisione di metà mandato. Il progetto è stato presentato in Municipio dal sindaco Eleonora Proni e dagli assessori Matteo Giacomoni, Enrico Sama, Ada Sangiorgi, Simone Venieri ed Elena Verna. "Corpo Comune – ha spiegato il sindaco – nasce dalla volontà dell'Amministrazione di condividere la valutazione sulle azioni intraprese e l'elaborazione degli indirizzi per la seconda parte del proprio mandato. A metà del nostro cammino amministrativo, infatti, ogni cittadino avrà la possibilità di intervenire direttamente prima, durante e dopo i cinque incontri in programma".

Anche l'immagine creata appositamente per il progetto a partire da una figura del cinquecentesco atlante di anatomia di Vesalio, rielaborata graficamente su uno sfondo di Bagnacavallo, sottolinea "che possiamo, cittadini e Amministrazione assieme, portare l'identità storica e le solide radici di Bagnacavallo nel miglior futuro possibile, dove muoverci come membra di uno stesso corpo". La condivisione di metà mandato prevede cinque incontri tematici, che vedranno presenti il sindaco e tutti gli assessori e saranno svolti in maniera itinerante nel territorio comunale.

Si comincerà mercoledì 18 gennaio alle 20.30 presso la Sala di Palazzo Vecchio a Bagnacavallo, dove si parlerà di Partecipazione, associazionismo e decentramento. I successivi incontri, in programma di giovedì sempre alle 20.30, si terranno secondo il seguente calendario: 2 febbraio (Ecomuseo di Villanova, Innovazione e attività economiche); 16 febbraio (Museo delle Cappuccine di Bagnacavallo, Politiche sociali e integrazione); 2 marzo (Centro Civico di Rossetta, Infrastrutture, viabilità e vivibilità); 16 marzo (Sala Oriani di Bagnacavallo, Cultura e istruzione). Ogni tematica presentata è associata a una parte del Corpo Comune, come recita il titolo del progetto, per richiamare l'essenzialità di ognuna di esse e la loro specificità.

I cittadini possono mandare spunti di riflessione, domande, idee e proposte, via mail (all'indirizzo partecipazione@comune.bagnacavallo.ra.it) oppure consegnarli in forma cartacea e non anonima all'Urp del Comune, in piazza della Libertà 12. I contributi costituiranno la base di partenza degli incontri, durante i quali sarà inoltre lasciato spazio a domande e interventi. Sarà poi attiva sul sito del Comune un'apposita sezione dove reperire di volta in volta materiali e informazioni. Corpo Comune è un progetto inedito, una prima esperienza che però, nelle intenzioni della Giunta, intende già aprire la strada a un confronto periodico con i cittadini.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    La 100 km del Passatore ha un nuovo re: è il reggiano Andrea Zambelli

  • Incidenti stradali

    Violento tamponamento sul lungomare: grave un motociclista

  • Incidenti stradali

    Violento schianto all'incrocio dell'Adriatica: ferito un altro centauro

  • Cronaca

    Nuova tecnica innovativa per la cura di una malattia rara del midollo, Faenza avanti a tutti

I più letti della settimana

  • Dopo l'incendio riapre l'autostrada: pauroso scontro tra due camion

  • Violento schianto, l'auto vola nel fosso e la donna resta incastrata: gravi due automobilisti

  • Un giovedì di sangue si chiude nel peggiore dei modi: ucciso mentre cambia la ruota della sua auto

  • Ritrovato cadavere nel fiume Santerno, è della donna scomparsa da giorni

  • Violento schianto all'incrocio, anche due bambini a bordo: gravi condizioni per entrambi

  • Ciclista si schianta contro lo specchietto dell'auto: interviene l'elicottero

Torna su
RavennaToday è in caricamento