Dal sogno di Dario una raccolta fondi per creare una spiaggia accessibile ai disabili

La moglie di Dario: "Ora che mio marito è mancato non ci vogliamo fermare, perché come diceva lui quella spiaggia va fatta, per poter ridare la gioia di un bagno al mare a chi ne è stato privato"

Un rendering della spiaggia

La spiaggia, il calore del sole sulla pelle e il refrigerio dell’acqua del mare sono istantanee che fanno parte della routine estiva di molte persone; attimi all’apparenza scontati, che possono però diventare impossibili per chi è malato di Sla o è affetto da qualche forma di disabilità. Per ridare a chiunque la possibilità di vivere l’esperienza di un bagno al mare l’associazione "Insieme a Te" di Faenza, nata nel 2017 per far vivere alle persone malate di Sla o con malattie invalidanti "la bellezza delle cose normali", ha lanciato la campagna di crowdfunding "Tutti al mare. Nessuno escluso". L’obiettivo della campagna di raccolta fondi è di reperire 7.000 euro, necessari ad acquistare due sedie galleggianti e dotate di ruote che permettano di accedere all’acqua alle persone con disabilità o colpite dalla Sla. Gli ausili saranno a disposizione dei frequentatori della struttura balneare che Insieme a Te vuole attivare a partire dal mese di luglio, in un tratto di spiaggia di Punta Marina messo a disposizione dal Comune di Ravenna, per renderla accessibile a chiunque.

“Il progetto nasce dall’esperienza personale mia e di mio marito Dario - spiega Debora Donati, presidente dell’associazione faentina - Dopo che Dario è stato colpito dalla Sla, la nostra famiglia non ha più potuto vivere la gioia di un bagno al mare fino a quando abbiamo incontrato i volontari dell’associazione "Io Posso". Grazie a loro l’estate scorsa, in Salento, Dario ha potuto fare ancora una volta il bagno circondato dalle persone per lui più care. È stata un’esperienza talmente intensa che abbiamo deciso di renderla possibile anche in Romagna e così abbiamo costituito l'associazione. Ora che Dario è mancato non ci vogliamo fermare, perché come diceva lui quella spiaggia va fatta. Per riuscirci, però, abbiamo bisogno di aiuto e per questo motivo abbiamo lanciato la campagna di crowdfunding”.

La campagna, che al 30 maggio ha raccolto 1320 euro e che si chiuderà il 15 luglio, è stata inoltre selezionata tra quelle supportate dal Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese con l’iniziativa "Crowdfunding: l’energia del territorio". Nel momento in cui Insieme a Te raccoglierà l’80% del budget necessario, la banca amplificherà l’effetto delle donazioni fatte dai sostenitori premiando il progetto con un contributo pari al restante 20%. “Mi appello a tutta la comunità, abbiamo bisogno di aiuto per trasformare in realtà il sogno di Dario, ridare la gioia di un bagno al mare a chi ne è stato privato e dimostrare che con determinazione ogni ostacolo può essere superato - conclude Debora - E' anche un'occasione per cambiare il proprio punto di vista sulla Sla con un gesto tangibile, che restituirà a chi ne sia stato privato dalla malattia l’emozione del mare".

dario-2

barella-2

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Picchiato mentre passeggiava a Rimini: presi gli aggressori

  • Sport

    Volley, riparte la stagione della Consar: assenti i big

  • Politica

    Il consigliere regionale Rontini: "Sbagliato invitare Marescotti alla Festa Pd"

  • Cronaca

    "Campione ci mancherai": Russi ha salutato il piccolo Daniele

I più letti della settimana

  • Addio a Daniele, aveva solo 13 anni. "Amava il calcio"

  • Il Virus West Nile colpisce anche nel Ravennate: muore una donna

  • Sciagura di Ferragosto: schianto fatale contro un albero, muore un 18enne

  • Milano Marittima, tragica passeggiata per un piccolo cane: azzannato e ucciso da due "bull"

  • Ferragosto 2018: party, concerti e sagre dalla spiaggia alla collina

  • Maltempo di Ferragosto, nubifragio colpisce i lidi nord: pino crolla su auto in sosta

Torna su
RavennaToday è in caricamento