Senso unico alternato sul Ponte Assi: la petizione arriva in consiglio comunale

La petizione per chiedere al sindaco di sperimentare il senso unico alternato di transito sul ponte Assi di via Ravegnana durante i suoi attuali lavori di restauro ha raccolto in in una settimana 374 firme

La petizione online lanciata da Alvaro Ancisi, col supporto di Lista per Ravenna, Lega Nord e Forza Italia, per chiedere al sindaco di sperimentare il senso unico alternato di transito sul ponte Assi di via Ravegnana durante i suoi attuali lavori di restauro ha raccolto in in una settimana 374 firme dei cittadini.

Raccogliendone l’istanza, le forze di opposizione del consiglio comunale rappresentate dagli stessi gruppi della petizione, da Ravenna in Comune e da CambieRà hanno depositat la richiesta di convocazione del consiglio comunale perchè discuta quanto richiesto dalla petizione stessa sotto forma di un ordine del giorno, che al termine sarà sottoposto a votazione. Tale richiesta è aperta alla sottoscrizione di ogni altro consigliere comunale. A norma di legge la seduta, aperta al pubblico, dovrà essere convocata entro il 16 aprile, relatore del tema Ancisi stesso quale primo firmatario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il divieto di transito sul ponte Assi in direzione Madonna dell’Albero/tangenziale sud, che blocca tutto il traffico in uscita da Ravenna sulla via Ravegnana, provoca intasamenti, lunghe code e conseguenti miasmi atmosferici in tutta la circonvallazione di questa parte della città, come anche a Ponte Nuovo, e particolarmente sulle varie rotonde di svincolo - si legge nella petizione - Di qui la richiesta che il consiglio comunale dia mandato al sindaco e alla sua giunta di sperimentare l’introduzione del senso unico alternato, disciplinato normalmente, a beneficio anche dei pedoni e dei ciclisti, da un impianto semaforico provvisorio, ed eventualmente da agenti della polizia comunale in qualche determinato orario di punta, ad esempio nel primo mattino con le entrate a scuola o al lavoro. Definito il numero dei giorni, ad esempio una settimana, utile per raccogliere i dati necessari, l’esito dell’esperimento – secondo quanto propone l’ordine del giorno – verrebbe comunicato e posto in discussione in un’assemblea pubblica da svolgersi presso il Consiglio di Ravenna Sud, territorialmente competente. Dopodiché, fatto un bilancio dei pro e dei contro, col metodo più trasparente e democratico, l’Amministrazione deciderà se mantenere l’attuale dispositivo di senso unico, oppure disporre quello alternato, come preferirebbe l’opposizione".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto tra tre auto all'incrocio: muore un automobilista

  • Scontro tra due ciclisti nel sottopasso: uno è in condizioni gravissime

  • Perde il controllo della moto e cade nel fosso: interviene l'elicottero

  • Donna "molesta" in un bar, ma quando la Polizia arriva lei è in balìa delle onde del mare: salvata

  • Investito mentre va in bici insieme ad altri ciclisti: si alza l'elicottero dei soccorsi

  • Sorpresi a festeggiare in massa e senza mascherine: 14 ragazzi multati

Torna su
RavennaToday è in caricamento