Solarolo, giovedì la Festa della Repubblica celebrata con una serata all’Oratorio dell’Annunziata

La serata avrà per tema portante la “Scelta del popolo italiano con il voto al referendum istituzionale: proclamazione della Repubblica ed elezione dell’Assemblea costituente”.

Nell’ambito delle iniziative per il 70° anniversario della nascita della Repubblica, L’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) sezione “Teodosio Toni” di Solarolo ed il Comune di Solarolo organizzano una serata celebrativa per giovedì 2 giugno, alle 20,45, presso l’Oratorio dell’Annunziata. La serata avrà per tema portante la “Scelta del popolo italiano con il voto al referendum istituzionale: proclamazione della Repubblica ed elezione dell’Assemblea costituente”.  

Dopo l’introduzione a cura della sezione Anpi di Solarolo ed il saluto del sindaco Fabio Anconelli, verrà consegnato un riconoscimento da parte dell’Amministrazione comunale ai partigiani solarolesi viventi, che furono fra i protagonisti della riconquistata libertà. A seguire verranno proiettati dei documentari sul referendum Repubblica o Monarchia, sull’elezione ed i lavori dell’Assemblea costituente, sulla Costituzione della Repubblica Italiana. Tutte le donne presenti verranno omaggiate con un “garofano tricolore”, in occasione del 70° anniversario del Suffragio universale: nel 1946 il primo voto concesso alle donne in Italia. La cittadinanza è invitata a partecipare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Lorenzo, morto annegato nel canale di Milano Marittima: studiava per diventare chef

  • Tragedia sulle strade: 17enne precipita nel canale e perde la vita

  • Violento schianto frontale, grave una donna incinta: trasportata al "Bufalini" in condizioni critiche

  • Fitta nebbia, scontro tra camion sulla Statale Romea Dir: lunghe code, arteria bloccata

  • Il dramma di Lorenzo, eseguita l'ispezione cadaverica. Perizia fotografica sulla minicar

  • Violento scontro nel pomeriggio tra due auto: diversi feriti, ma per fortuna non sono gravi

Torna su
RavennaToday è in caricamento