Sulla spiaggia con decine di borse taroccate, pizzicato un clandestino

Fermato dai carabinieri un 41enne che vendeva abusivamente gli accessori con le griffe falsificate

E' finito nella rete dei carabinieri, nel corso di una serie di controlli antiabusivismo, un cittadino senegalese che vendeva borse taroccate sulla spiaggia di Marina di Romea. L'uomo, nella mattinata di giovedì, è stato pizzicato mentre si trovava sull'arenile con diversi accessori, tutti coi marchi finti, per un valore complessivo di 1500 euro. Bloccato, è risultato essere un 41enne clandestino in Italia e, portato in caserma, è stato denunciato a piede linero per illecita presenza sul territorio italiano e intrudizione e commercio nello Stato di prodotti con segni falsi oltre a una multa per commercio abusivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento