Taglio delle piante danneggiate in Pineta, Ancisi: "Temiamo che si eliminino anche quelle sane"

Hanno avuto inizio, nella riserva naturale dello stato della Pineta di Ravenna a Punta Marina, Lido di Dante e Lido di Classe gli interventi di taglio delle piante danneggiate e non più in sicurezza

Hanno avuto inizio, nella riserva naturale dello stato della Pineta di Ravenna a Punta Marina, Lido di Dante e Lido di Classe - colpite negli scorsi anni da diversi intensi fortunali e dall’ingressione marina - gli interventi di taglio delle piante danneggiate e non più in sicurezza, annunciato la settimana scorsa.

"Non si può che condividere l’iniziativa, essendo attesa da tempo e probabilmente da estendere anche ad altre aree pinete del litorale ravennate - commenta il capogruppo di Lista per Ravenna in consiglio comunale Alvaro Ancisi, che ha inoltrato una lettera al Comandante della Polizia municipale Andrea Giacomini per chiedere precisazioni - Qualche dubbio sull’effettuazione del progetto ci è stato però esposto da diversi cittadini, preoccupati che si proceda all’abbattimento e all'asportazione delle piante e degli alberi non in maniera selettiva, bensì indiscriminata, fino a radere larghe fasce di vegetazione. Il dubbio ci è stato esposto anche da Luca Rosetti, consigliere territoriale di Lista per Ravenna nel consiglio del mare. “Il valore del paesaggio è tutelato dall’artcolo 9 della Costituzione della Repubblica Italiana (...) La vegetazione, in ogni sua manifestazione, è elemento essenziale per la conservazione della biodiversità. È pertanto indispensabile: rispettarla come elemento di identità del territorio locale e come fattore determinante per la qualità della vita degli abitanti; mantenerla quanto più possibile integra; curarla con le migliori tecniche fitosanitarie disponibili”: così recitano i “principi” a cui si ispira il regolamento comunale del Verde i quali, per quanto esso non si applichi alla Pineta di Ravenna, valgono ovunque sul territorio italiano. Si giustifica, dunque, la richiesta che il Comando della Polizia municipale, rispondendo alla richiesta di chiarimenti e assicurazioni da parte dei cittadini, verifichi sul cantiere dei lavori la corrispondenza tra gli interventi in corso e il progetto posto a base dell’appalto, acquisendone e valutandone la documentazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra poco dopo le 18, scossa di terremoto nel ravennate

  • Allarga la tua casa costruendo una veranda

  • Terremoto nella notte, una nuova scossa fa tremare la terra

  • Macabro ritrovamento in spiaggia: una donna scopre un cadavere in decomposizione

  • Torna il corso per diventare balia di gattini

  • Trova un portafogli pieno di soldi e lo restituisce all'anziano: "La mia religione mi impone di essere onesto"

Torna su
RavennaToday è in caricamento