Un bagnacavallese a Barcellona: incontro in Municipio con Enrico Banzola

Dal novembre 2016 Enrico lavora per una multinazionale americana, la Dow Jones, che si occupa di notizie d’affari e finanziarie, analisi e statistiche a servizio del mondo economico

Sabato scorso la sala della Giunta comunale di Bagnacavallo ha ospitato un nuovo incontro con un “Bagnacavallese nel mondo”. Enrico Banzola, classe 1980, che vive a Barcellona, è stato ricevuto dal sindaco Eleonora Proni, dal vicesindaco Matteo Giacomoni, dall’assessore Simone Venieri e dai rappresentanti dell’associazione Amici di Neresheim Gabriella Foschini e Francesco Ravagli.

Dopo aver conseguito la laurea in Storia contemporanea all’Università di Bologna, Banzola nel 2006 si è trasferito a Barcellona per effettuare uno stage del progetto Leonardo presso l’Istituto Italiano di Cultura. Avendo poi trovato prima un ulteriore tirocinio e poi lavoro nel settore bibliotecario, ha deciso di stabilirsi definitivamente nella città catalana, che apprezza per lo stile di vita informale e per l’apertura nei confronti del prossimo.

"La cosa veramente bella è che c’è un tessuto associativo fortissim", ha commentato Enrico, parlando della collaborazione tra i cittadini e della mentalità catalana disposta al dialogo. Dal novembre 2016 Enrico lavora per una multinazionale americana, la Dow Jones, che si occupa di notizie d’affari e finanziarie, analisi e statistiche a servizio del mondo economico. Banzola ritorna a Bagnacavallo, dove risiede la sua famiglia, solamente due volte all’anno ma, nonostante la lontananza, dice di sentirsi più bagnacavallese di quando viveva in Italia, tanto che si è appassionato al dialetto durante la sua permanenza a Barcellona, fino a partecipare nel 2012 al concorso di poesia dialettale "E mi paes", promosso dalla Pro Loco. Durante l’incontro Banzola ha raccontato con entusiasmo il suo percorso e le sue scelte di vita e ha affrontato i temi dell’autonomia e dell’indipendentismo, di grande attualità in Catalogna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Natale arriva in anticipo: acquista un gratta e vinci e incassa una vincita milionaria

  • E' scomparsa Lola, la 'cockerina motociclista' che viaggiava per beneficenza

  • Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

  • Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • Bancomat, Pos e carte di credito in tilt: caos per prelievi e pagamenti in tutta Italia

Torna su
RavennaToday è in caricamento