L'azienda amplia il suo stabilimento e crea nuovi posti di lavoro

La delibera prevede che la Surgital doni alberi oltre all'installazione di due colonnine per la ricarica di auto e biciclette elettriche in piazza Caduti per la libertà

Via libera nell'ultimo consiglio comunale di legislatura alla variante urbanistica che consente l’ampliamento dello stabilimento di Surgital a Lavezzola. La variante impegna un'area di 28.000 metri quadri, di cui circa 5500 coperti, che consente all'azienda agroalimentare di aumentare e razionalizzare la sua attività produttiva con l’inserimento di nuovi lavoratori.

Il progetto prevede l’ampliamento sul lato sud dello stabilimento esistente con un abbattimento significativo dei rumori percepiti dagli abitanti e il trasferimento a nord dei parcheggi e delle aree di sosta e movimentazione dei mezzi pesanti. Attorno, la creazione di un parco verde nella restante superficie con l’intento di creare un ambiente gradevole e una parziale ombreggiatura dei parcheggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli uffici competenti dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, della Provincia di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna hanno valutato positivamente l’impatto ambientale del progetto e proposto variazioni che sono già state recepite dai progettisti di Surgital. L’attenzione degli enti preposti ai controlli resterà attiva durante tutta la fase costruttiva e la successiva fase di avviamento produttivo. La delibera, approvata lo scorso 9 aprile, prevede che, oltre agli oneri di urbanizzazione previsti, la Surgital doni alberi per abbellire un luogo da scegliere insieme alla comunità lavezzolese, oltre all'installazione di due colonnine per la ricarica di auto e biciclette elettriche in piazza Caduti per la libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

  • Il Coronavirus strappa alla vita Andrea Gambi, direttore di Romagna Acque

Torna su
RavennaToday è in caricamento