A Russi va in scena Play Strindberg

 La stagione teatrale 2017/2018 di Russi dedicata alla prosa propone lunedì 20 novembre (ore 20.45) Play Strindberg, dissacrante e paradossale rilettura di Friedrich Dürrenmatt dell'opera strindberghiana, portata in scena dal regista Franco Però con Maria Paiato, Franco Castellano e Maurizio Donadoni.
 
Allo sguardo di Strindberg si sostituisce, sessantanove anni dopo, quello paradossale, caustico e beffardo di Dürrenmatt: la critica agli schemi sociali legati alle dinamiche di coppia viene sovvertita in un futuro senza speranza, nella totale assenza di riscatto dei personaggi e, più prosaicamente, del tema famigliare. Sfruttando la libertà del testo e cogliendone la potenziale rilettura secondo la propria attualità, l'autore svizzero-tedesco, figura chiave del Novecento letterario e teatrale, offrì al pubblico di Basilea una piéce dai contorni crudeli e drammatici, in un clima di divergenze, fallimenti e aggressività fino al parossismo.
Il risultato va ben oltre l'interpretazione del testo originale, è piuttosto, nelle parole del traduttore Luciano Codignola, "un'opera drammatica unitaria, serrata, densa, coerente sul piano stilistico, perfettamente sviluppata come costruzione e di una modernità stupefacente. Al regista e agli interpreti Dürrenmatt ha fornito un pezzo di bravura, una struttura aperta dove possa esercitarsi il virtuosismo degli interpreti (...) Da questo testo, apparentemente così scarno, si può trarre uno spettacolo da togliere il fiato, qualcosa che in questi ultimi tempi s'era avuta solo con Chi ha paura di Virginia Woolf".
 
La regia di Franco Però e le interpretazioni di Maria Paiato (Alice), Franco Castellano (Edgar) e Maurizio Donadoni (Kurt) offrono una visione del testo che ne restituisce in maniera assai puntuale il carattere siderale e dissacratorio: l'odio reciproco tra i personaggi, l'incomunicabilità dei loro dialoghi e dei loro scambi, la natura violenta dell'essere umano che non riesce a salvare neppure la relazione matrimoniale da un conflitto senza fine e senza vincitori.

Il prossimo appuntamento al Teatro Comunale di Russi sarà martedì 28 novembre con il concerto per pianoforte di Gian Marco Verdone.
La prevendita dei biglietti si svolgerà negli orari di biglietteria: martedì dalle 10.00 alle 12.00, giovedì dalle 16.00 alle 19.00, sabato dalle 10.00 alle 12.00.  Nei giorni di spettacolo l'apertura della biglietteria sarà effettuata dalle 19.30 alle 20.45. I biglietti sono disponibili anche on line su www.vivaticket.it.
 
Per informazioni relative a spettacoli, abbonamenti e servizi di biglietteria:
 
Teatro Comunale di Russi
Via Cavour, 10
Tel. 0544/587690 |e-mail: teatrocomunalerussi@ater.emr.it - www. comune.russi.ra.it
Tutti i giorni feriali dalle 10:00 alle 12:00

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti

Torna su
RavennaToday è in caricamento