Walter Veltroni ospite del Gulliver per la rassegna "Ritratti"

Nell'ambito della rassegna “Ritratti d'autore”, il cinema Gulliver propone, dal 4 al 11 dicembre, due film documentaristici di forte intensità emotiva dedicati a grandi personaggi come Enrico Berlinguer e Sebastiao Salgado, diretti da personalità di spicco come Walter Veltroni, regista per la prima volta, che sarà presente in sala venerdì 5 dicembre, e Wim Wenders.

Si parte giovedì alle ore 21 con la proiezione de “Il sale della Terra”, ritratto cinematografico ad opera del grande regista tedesco Wim Wenders del fotografo brasiliano Sebastiao Salgado, prezioso testimone dell'umanità più sofferente, ma anche della grandiosa bellezza della natura. Il film sarà replicato giovedì 11 dicembre. Da venerdì 5 a lunedì 8 dicembre, tutte le sere alle ore 21, sarà omaggiata, a trent'anni dalla sua scomparsa, l'indimenticata figura di Enrico Berlinguer, limpido esempio della politica più nobile, con la proiezione di “Quando c'era Berlinguer”, che vede Walter Veltroni, per la prima volta nelle vesti di regista, confrontarsi con il proprio passato e con la Storia italiana. La rassegna avrà il suo momento clou venerdì 5 dicembre alle ore 20.30, quando lo stesso Veltroni incontrerà il pubblico del Gulliver per presentare il suo primo film. L'ingresso alla serata, che prevede incontro con l'autore e proiezione del film, è a prenotazione obbligatoria.

Il sale della terra, di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado (giovedì 4 e 11 dicembre – ore 21). Il film racconta l’universo poetico e creativo di un grande artista del nostro tempo, il fotografo Sebastiao Salgado. Dopo aver testimoniato alcuni tra i fatti più sconvolgenti della nostra storia contemporanea, Salgado si lancia alla scoperta di territori inesplorati e grandiosi, per incontrare la fauna e la flora selvagge in un grande progetto fotografico, omaggio alla bellezza del pianeta che abitiamo. La sua vita e il suo lavoro ci vengono rivelati dallo sguardo del figlio e da quello del grande regista tedesco Wenders, fotografo egli stesso. Ingresso unico 5 euro. Omaggio per disabili e accompagnatori

Quando c’era Berlinguer (di Walter Veltroni, Venerdì 5, sabato 6, domenica 7, lunedì 8 dicembre – ore 21). A trent'anni dalla scomparsa di Enrico Berlinguer, avvenuta l'11 giugno 1984, Walter Veltroni, alla prima prova come regista, racconta una delle figure politiche italiane più amate, tra ricordi personali e ricordi dei protagonisti del tempo. È un modo per riannodare i fili della memoria, con la nostalgia di una politica fatta di passione sincera e di partecipazione popolare, per riflettere sull'eredità dell'esperienza di Berlinguer e su quegli anni cruciali di storia italiana. Ingresso 6 euro - Ridotti 5 euro (under 14 e over 60 - soci Arci) - Omaggio per disabili e accompagnatori

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Una serata a caccia di fantasmi tra i luoghi "infestati" di Romagna

    • 1 febbraio 2020
    • ritrovo a Villa Laderchi (La Rotonda)
  • J-Ax fa tappa a Ravenna: un mini-live per presentare il nuovo album "Reale"

    • solo domani
    • 28 gennaio 2020
    • Centro Commerciale Esp
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Grandi successi e tante sorprese: Massimo Ranieri torna a incantare Ravenna

    • 11 febbraio 2020
    • Teatro Alighieri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento