Artisti internazionali e romagnoli per il primo Brunch Festival

Domenica 3 marzo al Cisim di Lido Adriano va in scena la prima edizione del Brunch Festival, un evento caratterizzato da un inusuale orario pomeridiano che vede protagonisti alcuni tra i nomi più importanti della scena improvvisativa svedese e austriaca, oltre a un ospite dell’underground locale.

A partire dalle 15 si alternano sul palco: Mag (Svezia), Laughing Eye (Svezia), Gigaldi (Austria), Richie Herbst (Austria) e Manifesto (Ravenna). Dj set: Christian Pallin.

Gigaldi - Multistrumentista nei progetti improvvisativi Nirwakia e Braaz, nei Tumido, ma anche nel duo dei NI, e prima ancora nell’estemporaneo Gigi’s Gogos, l’austriaco Christian "Gigi" Gratt compone infine le sue “Quattro stagioni” a nome Gigaldi (ovvio il gioco di parole con l’illustre padrino spirituale del caso, Vivaldi), per “Das Ganze Doppelalbum”. Tradotto, il titolo sta per “l’intero album doppio”, ma in realtà si tratta di quattro poemetti dalla durata simile ma ognuno pensato per uno specifico strumento, e quindi con la propria tecnica e il proprio stile, oltre al supporto dei dispositivi elettronici: sono, in pratica, quattro mini-album in uno. Al Brunch Festival Gigaldi eseguirà una versione estesa della stagione in cui si trova, quindi l'Inverno.

Richie Herbst - Richard "Richie" Herbst (nato nel 1976) è un attivista del suono austriaco di stanza a Graz, spesso accreditato semplicemente come Herbst. Usa sintetizzatori ed effetti modulari analogici. Oltre alle sue esibizioni soliste, Herbst fa parte di FS Massaker e del gruppo Regolith. È stato coinvolto in collaborazioni con ZS (us), Patrick Wurzwallner, Tumido, Armin Steiner (di Thilges3), Didi Neidhart (nei panni di The Pooka Boys), Robert Lepenik, Franz Gurt, Markus Decker, Angelica Castelló e fa parte del GIS Orchestre (Schl8hof Wels) anche in collaborazioni speciali con STIO, Christof Kurzmann, Elisabeth Harnik e Fred Frith.
Herbst è cofondatore dell'etichetta Interstellar Records. Dal 2003 dirige il programma radiofonico "Final Transmission Radio Show" sulla comunità austriaca Radio Fro/Linz e Radio Helsinki/Graz. Propone inoltre articoli e recensioni per il "Freistil Magazin". Richie Herbst fa parte del collettivo klingt.org.

Mag - Mag, alias Magdalena Ågren, è di base a Göteborg, in Svezia. Si avvale dell’utilizzo contemporaneo di trombone, megafono, voce, elettronica, loop e drum machine fatti in casa per costruire la sua musica da zero. Dal più piccolo e semplice elemento, la sua creazione si trasforma in una gigantesca orchestra lo-fi distopica. A volte sobria e suggestiva, a volte caotica e selvaggia. MAG lotta per una profonda introspezione e un potere espressivo, cercando sia il confronto che la comunanza. MAG ha pubblicato nel 2016 il suo primo album da solista, “Magnitude”, su Surplus Recordings e Zeon Light Skiva, e ha suonato in oltre 150 show in Europa e Nord America. Magdalena Ågren attualmente suona anche in altri due gruppi, SORK e Trapped in a Loop.

Laughing Eye - Laughing Eye è il nuovo, splendido progetto solista di Hanna Östergren. È la batterista del leggendario gruppo psichedelico svedese Träd Gräs och Stenar, o come vengono chiamati in questa ultima incarnazione, Träden. È anche la batterista di Hills, che è stata una delle prime band svedesi a sviluppare la stessa tradizione psichedelica, anche se più pesante e dal 2006. Con queste band ha suonato negli Usa (con Endless Boogie), Belgio (Roadburn festival ecc.), Olanda (Eindhoven psychfest ecc.), Sardegna (Duna Jam), Regno Unito (Café Oto, Liverpool Psychfest), Portogallo, Scandinavia.
Laughing Eye costruisce ambienti e paesaggi sonori chiaramente influenzati da altre musiche in cui è coinvolta, ma crea anche un nuovo suo mondo ipnotico che ti porta in un viaggio tra droni, folk e musica d’organo. Laughing Eye usa anche le immagini (a volte di Matt Furie) oltre alla musica per assicurarti di essere completamente sulla barca del mare spirituale. Nel 2019, il primo lungometraggio di Laughing Eyes sarà pubblicato su Höga Nord.

Manifesto - I Manifesto sono un trio di Ravenna nato un anno fa e composto da Massimiliano Gardini, chitarra e voce (Yesterday Will Be Great, ex Kisses From Mars, P.i.T.), Michele Morandi, basso e voce (ex Brazil), Stefano Bombardini, batteria (ex Postvorta). Hanno all'attivo una quindicina di pezzi propri, sei concerti, un suono già maturo, un disco appena registrato (presso il Seahorse Studio) in uscita nei prossimi mesi, il loro è un genere rock anni 90 con suoni lisergici.

Ingresso riservato ai soci AICS 2018/2019
Contributo soci per l’evento a partire da € 5

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Bugo arriva in concerto a Ravenna

    • 24 aprile 2020
    • Bronson di Madonna dell'Albero
  • Concerto di Pasqua: la Young Musicians European Orchestra sulle note di Mozart

    • 8 aprile 2020
    • Teatro Alighieri

I più visti

  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Bugo arriva in concerto a Ravenna

    • 24 aprile 2020
    • Bronson di Madonna dell'Albero
  • Si corre l'Ecomaratona del Sale di Cervia, un percorso suggestivo tra spiaggia e saline

    • dal 4 al 5 aprile 2020
    • Fantini Club
  • “Due artisti molto ricercati” la mostra di Vincenzo Auciello e Giorgio Esposito

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 19 gennaio al 31 marzo 2020
    • Terme Beach Resort di Punta Marina
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento