Festeggiato il carnevale della Mariola del Liceo Artistico "Nervi-Severini"

Piazza del Popolo e le vie del centro di Ravenna sono state teatro del Carnevale della Mariola. Un'inziativa da qualche anno svolta dal Liceo artistico "Nervi-Severini" di Ravenna

Piazza del Popolo e le vie del centro di Ravenna sono state teatro del Carnevale della Mariola. Da qualche anno il Liceo artistico “Nervi-Severini” di Ravenna ripropone alla città gli antichi festeggiamenti carnevaleschi che diedero origine, alla fine dell’8oo, alla Maschera della Mariola, la maschera carnevalesca che apparve per la prima e unica volta nel 1869, durante il Carnevale che, a quel tempo a Ravenna, era organizzato con scopi filantropici dalla Società della Mariola.

La tradizionale maschera ravennate prende vita dal detto popolare “Cercar Mariola per Ravenna”, citato da storiche fonti fin dal 1300, sorto anticamente a Ravenna dall’interpretazione della posizione di due curiosi frammenti in pietra: una testa, forse di donna, inserita in una nicchia e, accanto, un cavaliere che le volge le spalle, incastonate nella Torre Civica della città, da molto tempo in fase di restauro.

Nel 2010, gli allievi dell’Istituto d’Arte per il Mosaico, ora Liceo Artistico “Nervi-Severini” guidati dall’Assistente tecnico Paola Nappini con il coordinamento della Prof. Elena Pagani, hanno ricostruito fedelmente il costume della Mariola da un bozzetto a colori realizzato nel 1870, una fotografia ritoccata ad acquerello appartenente all’Album di Gaetano Savini in Memorie illustrate di Ravenna  custodito alla Biblioteca Classense su gentile concessione dell’immagine del documento dell’ allora Direttore Donatino Domini.