“Le figlie di Eva”: una visita guidata al femminile nella Pinacoteca di Faenza

L’Associazione Sos Donna, centro antiviolenza di Faenza, il 28 ottobre 2017 alle ore 16.30, vi invita all’iniziativa “Le figlie di Eva”: una visita guidata, con uno sguardo di genere, sul patrimonio della Pinacoteca Comunale di Faenza, in collaborazione con il direttore Claudio Casadio.

Il direttore della Pinacoteca del Comune di Faenza guiderà gli intervenuti e le intervenute tra le migliori opere della Pinacoteca di Faenza, con una particolare attenzione alle figure femminili e alle storie di donne raccontate attraverso le opere. Seguirà un piccolo buffet, offerto da Ascom e dalla Cantina Berta di Faenza, per tutti e tutte le presenti.

Sos Donna, associazione nata a Faenza l’8 marzo 1994, si occupa di fornire un servizio di prima accoglienza a donne che si trovano in uno stato di temporanea difficoltà, che hanno subito o subiscono violenza, gestendo dal 2000 anche il servizio comunale Fe.n.ice, centro di ascolto e prima accoglienza per le donne in stato di disagio e maltrattate. L’attività di assistenza e ascolto si coniuga a quella di sensibilizzazione e prevenzione tramite eventi, pubblicazioni e corsi di formazione.

La Pinacoteca Comunale di Faenza si trova in Via S. Maria dell’Angelo, 9.

Ingresso € 3.00, info www.sosdonna.com o tel. 0546/22060.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Turismo, potrebbe interessarti

I più visti

  • Dal palco di Sanremo a quello del Bronson: Bugo in concerto

    • 7 marzo 2020
    • Bronson
  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Musica, mercatini e piatti della tradizione alla Sagra della Seppia

    • dal 17 al 22 marzo 2020
    • centro commerciale di Pinarella
  • Gastronomia, vino, musica e riti antichi con i “Lòm a Merz”

    • 1 marzo 2020
    • Torre di Oriolo dei Fichi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento