"Selvatico.dodici": una visita guidata alle quattro sedi aperte

Domenica ci sarà la prima visita guidata itinerante prevista alle quattro sedi espositive aperte della foresta di Selvatico, la rassegna di pittura, disegno e collage diffusa sul territorio. La visita, condotta da Massimiliano Fabbri, collegherà le sezioni di Faenza, Fusignano, Bagnacavallo e Cotignola con spostamenti in pullman tra una sede e l'altra. Il ritrovo è alle 14.45 dal museo civico “Luigi Varoli” di Cotignola, in corso Sforza 21, e partenza per il Mic di Faenza, dove espone Lorenza Boisi (fino al 12 novembre).

Ci si sposterà poi a Fusignano (16), in municipio e al museo civico “San Rocco”, dove espongono Cesare Baracca, Lucia Baldini, Federica Giulianini, Martina Roberts, Luca De Angelis, Giulia Dall'Olio e Marina Girardi (esposizioni fino al 26 novembre). Terza tappa a Bagnacavallo, alle 17, all’ex convento di San Francesco, in via Cadorna 14. In mostra le opere di Mirko Baricchi, Luca Coser, Lorenzo di Lucido, Paola Angelini, Enrico Minguzzi, Elena Hamerski, Massimiliano Fabbri, Lorenza Boisi, Luca Caccioni e Veronica Azzinari. L’esposizione rimarrà allestita fino al 26 novembre. Ultima tappa a Cotignola, alle 18: qui le opere, visitabili fino al 26 novembre, sono dislocate a Palazzo Pezzi, Palazzo Sforza e Casa Varoli. Espongono gli artisti Marco Samorè, Silvia Chiarini, Giovanni Lanzoni, Giulio Zanet, Marco Salvetti, Jacopo Casadei, Antonio Bardino, Matteo Nuti, Vera Portatadino, Giovanni Blanco, Domenico Grenci, Debora Romei, Marco Andrighetto, Denis Riva, Rudy Cremonini, Alberto Zamboni, Alessandro Saturno, Massimo Pulini e Vittorio D'Augusta.

La visita durerà circa quattro ore (un’ora a tappa). La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria scrivendo a fabbrim@comune.cotignola.ra.it, oppure chiamando il 320 4364316 (chiamare tra le 8.30 e le 12.30). Sono in programma altre due visite guidate: domenica 12 novembre (per bambini, sempre nelle quattro sedi di Fusignano; Cotignola, Bagnacavallo e Faenza) e domenica 19 novembre, per adulti, con visita A Rimini anziché a Faenza.

Questa edizione di Selvatico, dal titolo “Foresta. Pittura Natura Animale”, ha coinvolto sei paesi e città della Romagna (Fusignano, Cotignola, Faenza, Bagnacavallo, Rimini e Forlì), undici spazi espositivi divisi, quaranta artisti e ha prodotto un libro di 276 pagine che accompagna e racchiude tutte le mostre. La rassegna nasce dodici anni fa e quella di quest’anno è la quarta edizione; è a cura di Massimiliano Fabbri con Irene Biolchini, Lorenzo Di Lucido e Massimo Pulini; è organizzata dai Comuni di Cotignola, Bagnacavallo, Fusignano, Faenza e Rimini e dal Sistema museale della provincia di Ravenna, in collaborazione con le associazioni culturali Primola di Cotignola e Selvatica, in rete con Magma, Wam! Festival e Radici. Selvatico è organizzata con il contributo della Regione Emilia-Romagna. Sostenitore principale è Villa Maria Research; altri sostenitori sono Hera, Grafiche Morandi, Cofra Conad, Coerbus, Lugo Immobiliare, Mauro Lucca elettrodomestici. Tutte le mostre sono a ingresso libero. Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.museovaroli.it.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Una visita fra massoneria e fantasmi

    • 28 febbraio 2020
    • Villa La Rotonda (Laderchi)
  • "I love paper": continuano le visite animate e i laboratori creativi

    • fino a domani
    • dal 21 al 23 febbraio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Jonathan Bazzi presenta "Febbre"

    • Gratis
    • 26 febbraio 2020
    • Biblioteca Classense

I più visti

  • Dal palco di Sanremo a quello del Bronson: Bugo in concerto

    • 7 marzo 2020
    • Bronson
  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Musica, mercatini e piatti della tradizione alla Sagra della Seppia

    • dal 17 al 22 marzo 2020
    • centro commerciale di Pinarella
  • Gastronomia, vino, musica e riti antichi con i “Lòm a Merz”

    • 1 marzo 2020
    • Torre di Oriolo dei Fichi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento