Vittorio Bonetti omaggia la propria terra con "Made in Romagna"

Vittorio Bonetti ha dato alle stampe un nuovo cd che si chiama Made in Romagna e verrà presentato ufficialmente nel corso di un concerto lunedì 18 marzo al teatro Goldoni di Bagnacavallo. Il disco di Bonetti (Edizioni Crotalo e Materiali Musicali) contiene canzoni popolari romagnole, tra cui Romagna Mia e Gli scariolanti e altre dello stesso cantautore ma sempre legate alla tradizione locale.

Assieme a Bonetti, dalle 21 saliranno sul palco gli artisti che hanno collaborato con lui nella realizzazione del suo nuovo lavoro: il disegnatore Sergio Staino, il maestro Michele Carnevali, virtuoso dell’ocarina, l’attrice Maria Pia Timo, il fisarmonicista Christian Ravaglioli e Quinzân, produttore di vini e organizzatore di festival che canta un pezzo assieme a Bonetti. Ci sarà anche lo scrittore Cristiano Cavina, che leggerà il testo di una canzone.

"È un lavoro al quale pensavo da tempo – racconta il cantautore – come omaggio alla mia terra. Un omaggio però che vuole spingersi oltre i nostri confini per essere portato in tutta Italia, perché la musica popolare è allegria e condivisione e può essere apprezzata da chiunque. Per questo nel libretto del cd ho fatto stampare anche la traduzione delle canzoni. Ci sono inoltre i bellissimi disegni di Marilena Benini e di Staino".
Una prima uscita dai confini romagnoli ci sarà già il primo maggio, data nella quale Bonetti è stato invitato a cantare dall’Istituto Storico della Resistenza di Sesto Fiorentino.

La storia artistica di Vittorio Bonetti comincia negli anni Settanta, quando suonava in una band di rock progressivo (La Guercia Figura Goffa, tuttora in attività). Poi la passione per la canzone d’autore italiana lo ha condotto ad animare una quantità enorme di feste de l’Unità e le ormai storiche feste del settimanale satirico Cuore, dove ha conosciuto – fra gli altri – Sergio Staino, Fabio Fazio e Michele Serra (che l’ha definito «il juke-box umano, vero antidoto al karaoke»). Ha scritto anche canzoni sue e tenuto concerti in tutta Italia, riscuotendo ovunque calorosi successi di pubblico. Sono note l’intensità e la passione con cui interpreta i capolavori dei grandi cantautori, come pure l’umanità che riesce a trasmettere da oltre vent’anni nei suoi recital. 

Ingresso: 7 euro (posto unico), gratuito per i minori di 10 anni.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • La storia della Petrolifera in 47 fotografie

    • Gratis
    • dal 24 maggio al 14 giugno 2020
    • Galleria FaroArte di Marina di Ravenna
  • Degustazioni fra colline e cantine: torna con tante novità il "Trat-Tour"

    • dal 13 al 14 giugno 2020
    • Oriolo dei Fichi
  • “Artiglieri d’Italia e di Ravenna”: in vetrina divise e cimeli militari

    • Gratis
    • dal 29 maggio al 9 giugno 2020
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Festa della Repubblica: una mostra ispirata al primo articolo della Costituzione

    • Gratis
    • dal 2 al 15 giugno 2020
    • Sala Rubicone del Magazzino del Sale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento