Lo studio che porta grandi risultati: il Premio "Pier Paolo D'Attorre"

Il premio, aperto alle tesi di dottorato discusse fra il luglio 2017 e il giugno 2019, garantisce al vincitore un sostanzioso premio in denaro

Studiare intensamente può portare grandi soddisfazioni, come per esempio vincere un premio. E c'è tempo fino al 31 luglio 2019 per partecipare al Premio di studio per tesi di dottorato "Pier Paolo D'Attorre". Una gara tra studiosi che garantisce, oltre alla gloria della vittoria anche un importo di quattromila euro.

Il Premio

Il Premio "Pier Paolo D'Attorre" è indetto dal Comitato promotore formato da Comune di Ravenna, Famiglia D’Attorre, Istituzione Biblioteca Classense, Fondazione Casa di Oriani, Fondazione Gramsci Emilia-Romagna, Università di Bologna. Si tratta di un Premio di studio biennale per tesi di dottorato intitolato alla memoria di Pier Paolo D’Attorre (1951-1997), docente in Storia contemporanea all’Università di Bologna e Sindaco della città di Ravenna negli anni 1993-1997.

Chi può partecipare

Possono concorrere al bando coloro che non abbiano già conseguito riconoscimenti economici in premi di studio per la medesima tesi e abbiano discusso in Italia o all’estero una tesi di dottorato sui seguenti temi:

  • Economia e territorio nell’Italia contemporanea;
  • Ceti dirigenti, forme di rappresentanza in epoca contemporanea;
  • Rapporti fra Europa e Usa;
  • Dimensioni del rapporto pubblico-privato nella società di massa.

La tesi di dottorato di ricerca, redatta in italiano, in inglese o in francese, deve essere stata discussa fra il luglio 2017 e il giugno 2019.

Condizioni di partecipazione e tempistiche

Le tesi di dottorato non saranno restituite, ma saranno conservate in fondi specifici della Biblioteca di storia contemporanea Alfredo Oriani di Ravenna e della Fondazione Gramsci Emilia-Romagna, dove potranno essere consultate da parte degli utenti delle biblioteche nel rispetto delle norme di tutela dei diritti d’autore e del regolamento delle biblioteche stesse. La semplice partecipazione al concorso assicura l’accettazione di tale clausola da parte dell’aspirante senza ulteriori atti formali.

L’esito della procedura di selezione sarà reso pubblico entro giovedì 31 ottobre 2019 sul sito della Istituzione Biblioteca Classense. Il Premio sarà consegnato durante una cerimonia pubblica che si terrà a Ravenna nel gennaio 2020.

Modalità di presentazione

La domanda di partecipazione da redigere in carta libera dovrà essere compilata e inviata attraverso posta elettronica (premiodattorre@classense.ra.it) entro il 31 luglio 2019.

Non saranno presi in considerazione documenti inviati dopo il termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione del concorso. La documentazione presentata non sarà restituita.
I candidati sono ammessi con riserva al concorso. L’esclusione per mancato rispetto anche parziale delle condizioni previste dal bando è disposta dalla Commissione.

La domanda dovrà contenere:

  • dati anagrafici con dati aggiornati e recapito e-mail, telefonico e postale al quale ricevere eventuali comunicazioni;
  • curriculum vitae in forma sintetica;
  • titolo della dissertazione dottorale, docente-tutor, ateneo, componenti della Commissione esaminatrice in sede di discussione accademica;
  • certificato\attestato del conseguimento del titolo di dottorato di ricerca, con indicazione della data della discussione della tesi di dottorato;
  • abstract della dissertazione dottorale presentata in non più di duemila parole;
  • due copie su supporto cartaceo (da inviare a Istituzione Biblioteca Classense – via A. Baccarini, 3 – 48121 Ravenna) ed una in formato elettronico (formato pdf) da inviare all’indirizzo premiodattorre@classense.ra.it della propria dissertazione dottorale munita di autocertificazione ai sensi del D.P.R n. 445/2000;
  • il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D. lgs. n. 196/2003.

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi alla segreteria del Premio D’Attorre 0544 482145, mail premiodattorre@classense.ra.it

Potrebbe interessarti

  • Patentino per il muletto: come ottenere l'attestato

I più letti della settimana

  • Diventare Operatore Termale: un corso gratuito per imparare la professione

  • Patentino per il muletto: come ottenere l'attestato

  • Patente nautica: come prenderla

Torna su
RavennaToday è in caricamento