Accordo tra il Centro Sub Nuoto e l'Imolanuoto per far crescere i giovani

Ha preso il via una collaborazione tra il Centro Sub Nuoto Club 2000 e l’Imolanuoto che ha l’intento di favorire la crescita degli atleti delle due società nelle varie discipline

Ha preso il via una collaborazione tra il Centro Sub Nuoto Club 2000 e l’Imolanuoto che ha l’intento di favorire la crescita degli atleti delle due società nelle varie discipline. A darne l’annuncio sono Mirco Piancastelli (presidente della società del Santerno) e Antonio Marcelli (presidente della società di Faenza) facendo sapere che continuerà la proficua pratica di ascoltare le famiglie dei più giovani.

“Il Centro Sub Nuoto ha per tradizione e cultura la vocazione di occuparsi dei giovani sin dalla più tenera età per indirizzarli ai princìpi fondamentali dello sport - spiega Marcelli - gli amici di Imola, in particolare negli ultimi quindici anni, hanno dimostrato la capacità di portare atleti a livelli altissimi: pensiamo, ad esempio, a Fabio Scozzoli. Si inizia così a tracciare una strada per i nostri ragazzi, dando loro la concreta possibilità di crescita e di arrivare ad essere altamente competitivi. Per contro a Faenza si potranno allestire squadre più forti di pallanuoto e di nuoto artistico”.

All’inizio della stagione 2019-2020 è in evidenza la notizia che Giorgio Maccolini ha lasciato l’incarico di coordinatore degli allenatori di nuoto, a causa dei crescenti impegni di insegnante di scienze motorie nella scuola. “Nel suo tempo libero sta continuando e continuerà a collaborare con la nostra società - precisa il presidente - Coach Marco Fregnani si occuperà, tra l’altro, di seguire gli allenamenti del nostro atleta di punta che è Michele Busa. Da ultimo voglio sottolineare che gli allenatori delle due società si ritroveranno periodicamente in raduni collegiali”.

Il Centro Sub Nuoto Faenza, che ha il cuore nelle piscine comunali di Piazzale Pancrazi gestite dalla Nuova Co.G.I. Sport., sta effettuando il conto alla rovescia per la ripresa generale delle attività dopo una pausa agostana. La piscina all’aperto, anche in questa estate frequentatissima dai tesserati del Centro Sub Nuoto e da tanti faentini, ha concluso la sua stagione, ma è già disponibile la piscina al coperto della contigua Via Marozza e da domenica 22 riaprirà l’impianto principale al coperto con tutte le sue vasche. Nei primi quattro giorni di questa settimana, ritrovo in spiaggia sulla riviera adriatica di Romagna per i nuotatori agonisti di tutte le categorie, per i pallanuotisti e per le syncronette del nuoto artistico: tutti insieme, con gli allenatori, per riprendere gradualmente gli allenamenti, che proseguiranno poi da lunedì 16 settembre a Faenza sempre senza scendere in acqua, cosa che avverrà nei giorni successivi.

Intanto il Centro Sub Nuoto sta per dare il via ai corsi rivolti a tutti, anche a coloro che non hanno avuto finora familiarità con l’acqua. L'offerta del Centro Sub Nuoto si svilupperà in corsi “acqua e gravidanza” per future mamme, “baby in acqua” per piccoli da 4 a 40 mesi e per età sempre maggiori arrivando oltre i 90 anni, ma anche nell’avviamento al nuoto, al nuoto artistico, al nuoto pinnato, alle attività subacquee anche in apnea, senza dimenticare la rieducazione funzionale in acqua per chi è reduce da traumi e interventi chirurgici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

  • Picco di enterococchi in mare: scatta il divieto di balneazione

Torna su
RavennaToday è in caricamento