Calcio, appuntamento da non fallire: il Ravenna atteso dal match contro il Fano

Una partita che vale doppio quella che andrà in scena domenica alle ore 17,30 al Benelli tra Ravenna FC e Fano

Entrambe le squadre versano in una situazione precaria di classifica e sono alla disperata ricerca di punti. Punti che oltre a dare respiro a livello di graduatoria sarebbero doppiamente importanti nella classifica avulsa degli scontri diretti alla luce del pareggio per 1-1 dell’andata (Barbuti, Giovinco in rete). 
Le squadre che scenderanno in campo avranno come primo obiettivo quello di cercare di blindare la porta, costituendo con 36, il Ravenna e 32, il Fano, le difese più perforate del girone.

Gli ospiti si presenteranno forti dell’inaspettato successo casalingo ai danni del Padova e potranno contare sui rinforzi dell’esperto Amadio centrocampista e del difensore Cargnelutti, entrambi arrivati nel mercato di riparazione.

Massiccio l’intervento sul mercato da parte del Ravenna FC determinato ad invertire una preoccupante emorragia di risultati, tutti a disposizione di Luciano Foschi i cinque nuovi arrivi, il “sesto” è il ritorno di Martorelli che dopo una lunga assenza per infortunio è tornato tra i convocati. Indisponibili oltre allo squalificato Pellizzari anche Selleri che soffre di un fastidio muscolare di lieve entità e Sirri alle prese con un problema al ginocchio che gli costerà almeno 3 settimane di stop. L’elenco dei diffidati conta Nocciolini, Purro e Ronchi. I giallorossi dovranno fare valere il fattore campo e saranno chiamati ad offrire una prestazione importante, facendosi forza di quanto di buono mostrato a Reggio Emilia ma con quell’attenzione in più per evitare gli errori che non hanno consentito di tornare a casa con qualche punto.

Luciano Foschi alla vigilia del match: “Ogni partita per noi sarà determinante, fino alla fine di questo campionato non possiamo mai permetterci di fare errori o di rilassarci, dobbiamo essere sempre sul pezzo. Chiaro che ogni partita è una occasione per fare punti ed avvicinare il nostro obbiettivo della salvezza. Domani dobbiamo sfruttare il fattore campo e fare una prestazione fatta di grinta, di determinazione. Dobbiamo mettere in campo uno spirito agonistico che ci permetta di strappare anche con i denti un risultato. Sarà uno scontro diretto e sono le partite in cui dobbiamo dare il massimo per staccare le nostre dirette concorrenti.”

Direttore di gara: Stefano Nicolini (Brescia) Assistenti: Antonio Severino (Campobasso) Giacomo Monaco (Termoli)

I Convocati:
Portieri: 22 Matteo Cincilla (’94), 1 Andrea Spurio (’98).
Difensori: 11 Ermes Purro (’99), 5 Matteo Ronchi (’96), 17 Giacomo Nigretti (’99), 25 William Jidayi (’84), 19 Nebil Caidi (’88), 31 Eyob Zambataro (’98), 2 Davide Grassini (’00), 34 Cristian Cauz (’96)
Centrocampisti: 15 Michael D’Eramo (’99), 32 Filippo Lora (’93), 27 Salvatore Papa (’90), 21 Marco Fiorani (’02), 20 Eklu Shaka Mawuli (’98), 6 Lorenzo Gavioli (’00), 8 Carlo Martorelli (’99)
Attaccanti: 11 Simone Raffini (’96), 9 Manuel Nocciolini (’89), 26 Giuseppe Giovinco (’90)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento