Scherma, Alessia Pizzini e Manuele Merendi qualificati ai Campionati Italiani Giovani

Lo scorso fine settimana si è svolta la seconda Prova Nazionale categoria Giovani alle sei armi che ha visto gli atleti Alessia Pizzini e Manuele Merendi conquistare la qualificazione diretta per disputare i Campionati Italiani Giovani che si terranno il prossimo maggio a Cagliari

Da Roma, ottimi risultati per il Circolo Ravennate della Spada. Lo scorso fine settimana si è svolta la seconda Prova Nazionale categoria Giovani alle sei armi che ha visto gli atleti Alessia Pizzini e Manuele Merendi conquistare la qualificazione diretta per disputare i Campionati Italiani Giovani che si terranno il prossimo maggio a Cagliari. In Sardegna, Alessia Pizzini dovrà affrontare una doppia prova, perché era già qualificata per i Campionati Italiani Cadetti, la sua categoria, grazie agli ottimi risultati ottenuti alle due prove nazionali cadetti che hanno valso all'atleta giallorossa la seconda posizione nel ranking nazionale di categoria. A Roma, Alessia ha raggiunto l'obiettivo della qualificazione ai Campionati Italiani anche nella categoria superiore alla sua, assalto dopo assalto, fino alle porte dei quarti di finale.

Protagonista della spada maschile ravennate è stato Manuele Merendi che, già dalla conclusione dei gironi,  ha conquistato la parte alta della classifica e ha affrontato ogni diretta con tenacia e determinazione fino a quando l'argento Valerio Cuomo ha fermato la sua gara alla soglia dei quarti. La valida atleta Francesca Fantini ha mancato la qualificazione diretta ai Campionati Italiani per un soffio,ma la sua corsa non si ferma certo qui. Francesca avrà un'altra occasione quando parteciperà, il prossimo aprile, alla Coppa Italia e potrà dimostrare tutte quelle doti e qualità che sappiamo avere, con la speranza di aggiudicarsi il meritato biglietto per Cagliari. I colori del Circolo erano rappresentati a Roma dagli atleti Francesca Fantini, Martina Bombardi, Lucia Mazzini, Giovanni Gueltrini, Elia Ercolani, Luca Albertini, Filippo Dirani, Enrico Miolo e Stefano Cedrini, che hanno tenuto alta la bandiera del CRS affrontando con impegno ogni assalto, migliorando sempre più e onorando gli insegnamenti del Maestro Paolo Putyatin.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Cause, sintomi e rimedi per l'anoressia sessuale

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

Torna su
RavennaToday è in caricamento