Serie C, lunga trasferta per il Ravenna: contro i diavoli teramani si cercano i 3 punti

Il Ravenna affronta il Teramo in una delle trasferte più lunghe del girone B, in uno stadio Bonolis storicamente molto caldo

Ancora in attesa dei verdetti sulla serie B, il Ravenna affronta il Teramo in una delle trasferte più lunghe del girone B, in uno stadio Bonolis storicamente molto caldo, ostico (8 sconfitte su 9 precedenti) e contraddistinto da un fondo sintetico che rappresenta sicuramente un’incognita. Il Teramo è una squadra che vive, dopo il cambio dell’allenatore, un buon momento di forma ed è reduce da due vittorie consecutive, rispettivamente contro Fano e Monza.

Squadra esperta che affronta la categoria dal 2012, i diavoli nei quali milita il ravennate Caidi, hanno rinforzato la squadra dell’anno scorso con la punta ex Santarcangelo Piccioni che presumibilmente sarà il partner d’attacco di Bacio Terracino. In difesa ed a centrocampo sono arrivati alcuni rinforzi dalla vicinanza con il Pescara come Ventola e Proietti. L’anno scorso il risultato non sorrise al Ravenna, sconfitto per 3-2 dai padroni di casa in un match molto equilibrato.

Il Ravenna si appresta alla trasferta con l’infermeria vuota e con un buon morale frutto delle prestazioni positive delle ultime partite, ma con la rabbia di chi ha visto sfumare qualche punto rispetto al gioco espresso che avrebbero proiettato i giallorossi nell’olimpo delle classifica.

A questo l’allenatore del Ravenna Luciano Foschi non vuole pensare: "Ogni volta che vado a vedere gli avversari mi rendo conto che squadre semplici non ce ne sono.  Noi siamo una squadra che vuole farsi valere e soprattutto ritagliarci un ruolo importante in questo campionato, il che vuol dire raggiungere la salvezza prima possibile. Domani incontriamo una squadra che ha i nostri stessi obbiettivi, né più, né meno. Magari siamo meno abituati di loro sul sintetico, pur essendoci allenati in settimana. Sono in salute, quindi dovremo essere bravi a capire subito il tipo di partita che sarà ed affrontarla di conseguenza, mantenendo le giuste distanze e gli equilibri tra i reparti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento