Storica vittoria del Ravenna a Bergamo sul campo dell'Albinoleffe

Per l’allenatore Mauro Antonioli la vittoria strappata fuori casa “è fondamentale e meritata"

Il Ravenna sbanca Bergamo, batte per la prima volta l’Albinoleffe, centra la seconda vittoria di fila (dopo il Pordenone sconfitta un’altra pretendente ai playoff) e il quarto successo in trasferta in questo campionato, e rilancia con forza le sue quotazioni nella lotta per la salvezza. E’ una meravigliosa domenica di festa giallorossa, esaltata dal gol di De Sena, bravo a farsi trovare nel posto giusto al momento giusto, e celebrata da una delle migliori versioni stagionali del Ravenna, che brilla per ordine tattico, attenzione, applicazione, capacità di lottare su ogni pallone e senso del collettivo.

La cronaca della partita
E’ di Giorgione la prima iniziativa del match all’11’ ma la sua conclusione dal limite, dopo bel suggerimento di Montella, si perde oltre la traversa. Poi al 24’ Kouko penetra indisturbato in area giallorossa: pennellata sul secondo palo per Gonzi che spedisce alto. Al 26’ Marzeglia lavora un gran pallone, appoggia a Selleri che smarca De Sena: fa scudo Coser in uscita sul tentativo dell’attaccante giallorosso. Al 33’ Kouko per Montella, tiro ravvicinato alto e al 39’ Selleri su punizione trova una deviazione in angolo della difesa di casa. Si riparte sotto una pioggia martellante, che è aumentata di intensità, e con Magrini in campo per Barzaghi e alla prima incursione proprio il nuovo entrato cambia gioco trovando dalla parte opposta Selleri, che sfonda sulla sinistra e mette in mezzo dove è appostato De Sena che insacca da due passi sulla corta respinta di Coser il suo sesto sigillo in questo campionato. Poi Venturi e Coser si fanno trovare pronti rispettivamente su Kouko e Marzeglia. Il gol mette le ali al Ravenna che aumenta in personalità, sicurezza e qualità, e destabilizza l’Albinoleffe che fatica a organizzare un’efficace reazione. Cenci viene messo giù prima di entrare in area, Maistrello, entrato da poco al posto di De Sena, sciupa al 30’ l’invito di Papa, e lo stesso Papa al 38’ non trova sponde amiche sulla sua iniziativa. Arrembaggio finale dell’Albinoleffe ma il Ravenna regge e porta a casa una strameritata e fondamentale vittoria.

Il commento del mister
Per l’allenatore Mauro Antonioli la vittoria strappata a Bergamo “è fondamentale e meritata, arrivata al termine di una partita in cui tutti i ragazzi si sono applicati alla perfezione e che hanno saputo interpretare nel migliore dei modi, concedendo poco all’Albinoleffe e crescendo di intensità e personalità. Alla vigilia avevo detto che la forza del gruppo avrebbe dovuto essere la nostra arma in più e sotto questo profilo i ragazzi mi hanno dato belle e significative conferme. E tutti si sono fatti trovare pronti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La macabra sfida del 'Samara Challenge' arriva in Romagna: "Gioco pericoloso"

  • Vanno dal meccanico dopo l'incidente e ne fanno un altro: curiosa "scia" di sinistri

  • Soci, clienti e lavoratori: apre a Ravenna il primo supermercato autogestito della Romagna

  • La crema antirughe dell'azienda di Cotignola vince il premio 'Bio Awards'

  • Elisa, Alessandra Amoroso, Guccini e Tiromancino: ospiti di lusso per "Imaginaction"

  • Agricoltori in ginocchio: "Crisi senza precedenti, le aziende gettano la spugna"

Torna su
RavennaToday è in caricamento