Superbike, Bautista imprendibile ad Aragon. Weekend disastroso per Melandri

Il portacolori del team Aruba ha avuto anche domenica vita facile, scappando al via e salutando il gruppo. Jonathan Rea si è confermato il primo degli altri, tenendo aperto un campionato apparentemente già chiuso a 39 punti da Bautista

Alvaro Bautista sogna ad Aragon la nona sinfonia e regala  alla Ducati il successo numero 350 nel Mondiale,  eguagliando il primato 2003 di Neil Hodgson. Il portacolori del team Aruba ha avuto anche domenica vita facile, scappando al via e salutando il gruppo. Jonathan Rea si è confermato il primo degli altri, tenendo aperto un campionato apparentemente già chiuso a 39 punti da Bautista. Ha completato il podio Chaz Davies, con l'altra Ducati Aruba a precedere l'altra verdona di Leon Haslam. Chiude la top five la Yamaha di Alex Lowes, che nella Superpole Race era giunto terzo dietro ai soliti noti. Male Marco Melandri, solo undicesimo. Nono Michael Ruben Rinaldi con la Ducati del team Barni, pericolosamente a terra al via della Superpole Race. Ritirato Alessandro Delbianco. Fra una settimana si corre ad Assen per il Gran Premio d'Olanda. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Ennesimo scontro tra auto al solito incrocio di Fiumazzo. Anziano trasportato con l'elimedica al Bufalini

  • Il figlio è ubriaco e dà in escadescenza, la mamma chiama la Polizia: era ricercato per una condanna per tentato omicidio

  • Schianto in A14 tra una moto e un'auto: in gravi condizioni un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento