Superbike, Bautista imprendibile ad Aragon. Weekend disastroso per Melandri

Il portacolori del team Aruba ha avuto anche domenica vita facile, scappando al via e salutando il gruppo. Jonathan Rea si è confermato il primo degli altri, tenendo aperto un campionato apparentemente già chiuso a 39 punti da Bautista

Alvaro Bautista sogna ad Aragon la nona sinfonia e regala  alla Ducati il successo numero 350 nel Mondiale,  eguagliando il primato 2003 di Neil Hodgson. Il portacolori del team Aruba ha avuto anche domenica vita facile, scappando al via e salutando il gruppo. Jonathan Rea si è confermato il primo degli altri, tenendo aperto un campionato apparentemente già chiuso a 39 punti da Bautista. Ha completato il podio Chaz Davies, con l'altra Ducati Aruba a precedere l'altra verdona di Leon Haslam. Chiude la top five la Yamaha di Alex Lowes, che nella Superpole Race era giunto terzo dietro ai soliti noti. Male Marco Melandri, solo undicesimo. Nono Michael Ruben Rinaldi con la Ducati del team Barni, pericolosamente a terra al via della Superpole Race. Ritirato Alessandro Delbianco. Fra una settimana si corre ad Assen per il Gran Premio d'Olanda. 

Potrebbe interessarti

  • Look sempre alla moda: ecco i 4 parrucchieri top della Romagna

  • I segreti del bicarbonato di sodio: un toccasana per la nostra casa

  • Cosa attrae le zanzare? E' tutta colpa della chimica

  • Biblioteche a Ravenna: elenco, contatti e informazioni

I più letti della settimana

  • Il vento devasta il parco di Cervia: alberi crollati e arredi distrutti

  • Sciagura in serata: moto si schianta contro un'ambulanza, muore un 28enne

  • Spiagge devastate dal maltempo: turisti e bagnini fanno squadra per ripulirle

  • Le crolla un albero addosso mentre passeggia in pineta: donna in gravi condizioni

  • Milano Marittima devastata dalla tempesta: la spiegazione del violento evento atmosferico

  • Alberi crollati sulle auto e strade bloccate: scene da apocalisse a Milano Marittima

Torna su
RavennaToday è in caricamento