Superbike, ultima in notturna in Qatar. Per Melandri prime libere complicate

Commenta Melandri: "Sono fiducioso che riusciremo a trovare le migliori sensazioni in vista di Superpole e Gara 1".

Il mondiale Superbike, dominato dal Cannibale Jonathan Rea, va in archivio con la prova in notturna del Qatar. Giovedì i bolidi delle derivate di serie sono scesi in pista per i primi due turni di prove libere, che hanno visto nel campione del mondo in carica l'assoluto dominatore. Il nordirlandese della Kawasaki si è piazzato davanti a tutti col crono di 1'57"666, precedendo di oltre due decimi la Yamaha di Alex Lowes e la "verdona" del compagno di squadra Tom Sykes, fermo a bordo pista col motore in fumo. Quarto crono per Chaz Davies (Ducati), mentre Marco Melandri ha chiuso settimo a 1"005.

“Nonostante i passi avanti fatti di recente, è stata una giornata un po’ più complessa del previsto - ha affermato Melandri -. Il grip non era male all’inizio ma, con l’aumento dell’umidità, nel secondo turno di prove abbiamo patito qualche problema di aderenza sia all’anteriore che al posteriore. Ora analizzeremo nel dettaglio i dati e studieremo alcune sostanziali modifiche di assetto in vista di domani. La FP3 sarà molto importante a questo proposito. Sono fiducioso che riusciremo a trovare le migliori sensazioni in vista di Superpole e Gara 1". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita lanciandosi sotto un treno: circolazione dei treni in tilt per ore

  • Ravenna in lutto: si è spento all'improvviso l'ex sindaco Fabrizio Matteucci

  • 'Accoglieteli a casa vostra', Fiorenza apre le porte a un rifugiato: "Grazie a lui ho ritrovato una famiglia"

  • Schianto tra camion e furgone all'incrocio: operaio grave in ospedale

  • A soli 23 anni fa volare centinaia di persone nel mondo: "Ma quando decollo dal cielo cerco sempre Cervia"

  • Travolto da un'auto mentre attraversa la strada: anziano in condizioni gravissime

Torna su
RavennaToday è in caricamento