Festival del Cortometraggio, i 'Lego' premiati da Gene Gnocchi e Marina Massironi

Il videoclip “Mental Odissey” è basato sulla tecnica “stop motion” con i Lego, narrando un concept sospeso tra sogno e realtà

“Mental Odissey”, cortometraggio realizzato dalla Matthew Ford animations, dietro alla quale si cela il castellano Mattia Audi (le cui musiche sono state curate dal russiano Alessandro Bucci) ha ricevuto il premio “Menzione Speciale della Giuria” al decimo Festival del Cortometraggio di Castel Bolognese, nella rassegna “Registi a confronto” ideata da Francesco Minarini. L’evento, svoltosi nella serata del 4 maggio al cinema Moderno, ha registrato una folta presenza di pubblico.

A consegnare il riconoscimento nelle mani del regista e dell’autore delle musiche i giurati Marina Massironi, Gene Gnocchi e Silvia De Petris. Il videoclip “Mental Odissey” è basato sulla tecnica “stop motion” con i Lego, narrando un concept sospeso tra sogno e realtà dove, il protagonista, tormentato da un’immagine inquietante, sembra poi svegliarsi da un incubo al termine dell’opera. Le musiche impiegate per l’opera della Matthew Ford animations sono da ascriversi al genere techno/trance e, originariamente, facevano parte di un altro progetto curato da Bucci, autore della cover “Ayrton” con il progetto di musica elettronica Maka Isna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Incidente sulla statale Adriatica: camion esce di strada e si ribalta

  • "Ravenna finirà sott'acqua entro il 2100": e con lei Venezia e Ferrara

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

Torna su
RavennaToday è in caricamento