Nuove aree di sgambamento cani in arrivo: ecco dove saranno

Lo schema tipologico prevede una serie di elementi progettuali che dovranno essere in futuro comuni alle nuove aree

La Giunta comunale di Cervia ha approvato lo schema tipologico da utilizzare per la realizzazione delle nuove aree di sgambamento cani e l’avvio di un primo progetto pilota. Le aree di sgambamento cani presenti sul territorio comunale sono attualmente 7 distribuite nella fascia litoranea (una a Pinarella, due a Cervia e due a Milano Marittima) e nel forese (un’area a Cannuzzo e una a Pisignano) e sono state realizzate a partire dai primi anni 2000, secondo criteri eterogenei e non sempre funzionali. Ora l’amministrazione ha individuato uno schema tipologico per realizzare in modo uniforme le nuove aree attrezzate per lo sgambamento dei cani nel prossimo quinquennio.

Lo schema tipologico prevede una serie di elementi progettuali che dovranno essere in futuro comuni alle nuove aree, quali: dimensioni non inferiori a 1500-2000 metri quadri; zona di entrata con funzione di filtro e di smistamento, provvista di attrezzature e servizi (es. cartello monitorio, dispenser sacchetti, cestino, fontanella); zona per lo sgambamento cani piccoli, timidi e scavatori con area di sosta pavimentata provvista di panchine; zona per lo sgambamento cani grandi, esuberanti, saltatori con area di sosta pavimentata e panchine; recinzioni metalliche e cancelli pedonali e carrabili di altezza adeguata alle due tipologie (180 cm con sottorete interrata per cani piccoli e 200 cm per cani grandi); creazione di entrata e aree di sosta con caratteri di accessibilità anche a portatori di handicap motori; impiego di specie arboree che non possano essere affette da insetti urticanti pericolosi.

Lo schema è il frutto anche del processo partecipativo “ByeBau”, che nel corso della scorsa primavera si è svolto a Cervia, beneficiario del contributo regionale a sostegno dei processi partecipativi LR 15/2018, promosso dall’Associazione di volontariato Arca 2005 con la collaborazione del Comune di Cervia. Il percorso partecipativo ha permesso di sviluppare un modello collaborativo per una convivenza sostenibile tra uomini e cani negli spazi urbani pubblici e privati, per strutturare uno schema tipologico di area di sgambamento cani.

La costruzione della prima area pubblica interessata a questo nuovo schema tipologico verrà eseguita in Via Valtellina a Tagliata, con la realizzazione del primo stralcio per un importo di 20.646 euro. L’intervento prevede nei prossimi mesi la realizzazione della zona per cani grandi e vivaci, rinviando al 2020 il completamento del secondo modulo con l'area per cani piccoli e mansueti e la piantagione della siepe perimetrale per la schermatura di entrambe le zone.

Verde pubblico

La Giunta comunale ha approvato anche il progetto per eseguire nella prossima stagione autunno-invernale una serie di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria al verde pubblico previsti a proseguimento di quelli già appaltati nel corso dell’anno 2019. Il patrimonio verde pubblico gestito direttamente dal Comune è costituito da parchi, giardini, aree verdi di pertinenza di scuole e fabbricati comunali, aiuole ornamentali, oltre al verde naturalistico composto dalle pinete e dai boschi cittadini. Gli interventi previsti nel progetto consentiranno di mantenere in ordine i tappeti erbosi, conservare gli arredi e i giochi per bambini, fiorire le aiuole ornamentali, oltre a mettere a dimora arbusti ed alberi e eliminare alberi e rami pericolosi. I lavori saranno eseguiti dalle ditte aggiudicatarie dell’Accordo quadro Verde per un importo complessivo di 200.000 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Precipita per oltre cento metri dal sentiero di guerra del Pasubio: muore medico in pensione

  • Violento schianto tra due auto: gravissime madre e figlia

  • Spaventoso incidente stradale, coinvolte quattro auto: una donna in condizioni gravissime

  • Rubava nel supermercato dove lavora: dipendente infedele nella rete dei Carabinieri

  • Schianto in A14 tra una moto e un'auto: in gravi condizioni un ravennate

  • Prima rovina un'auto durante una manovra, poi investe il proprietario e scappa: il pirata è un nonnino di 86 anni

Torna su
RavennaToday è in caricamento