Via Diaz sempre più deserta, chiude un altro negozio: "Per i ravennati lo shopping è solo in via Cavour"

Si susseguono i negozi e le attività della centralissima strada che chiudono i battenti o, nella migliore delle ipotesi, si trasferiscono

Via Diaz sempre più deserta. Si susseguono i negozi e le attività della centralissima strada - importante soprattutto come strada di passaggio, in quanto collega il centro storico con la stazione ferroviaria e degli autobus - che chiudono i battenti o, nella migliore delle ipotesi, si trasferiscono.

Da qualche giorno su un'altra vetrina sono comparsi i cartelloni gialli di 'Liquidazione totale per cessata attività': stiamo parlando del negozio di abbigliamento 'Silvestri & Taddei', trasferitosi in via Diaz poco più di un anno fa e che ora ha deciso di abbassare per sempre la serranda. E non parliamo di un piccolo negozietto piegato dalla crisi economica: si tratta della più grande catena di negozi d’abbigliamento maschile in Emilia Romagna, che nella nostra Regione conta ben 17 punti vendita (tra cui 'La Bottega' di via Cavour).

Dopo 21 anni il titolare della storica pizzeria è sconsolato: "Ravenna sta morendo"

Per ben 26 anni, fino all'anno scorso, Silvestri & Taddei era in via Cavour: "Poi ci siamo trasferiti nel locale di via Diaz perchè era più grande - spiega Andrea, gestore dell'attività - Abbiamo pensato che potesse funzionare, essendo una via di passaggio; e poi Ravenna è piccola, quindi i clienti abituati a venire in via Cavour potevano raggiungerci in breve anche in via Diaz". E invece così non è stato: "Nella mentalità dei ravennati - continua Andrea - la via dello shopping è via Cavour, e basta. L'amministrazione poi valorizza solo via Cavour, piazza del Popolo e via IV novembre, mentre quando un turista arriva in autobus o in treno in stazione e cammina verso il centro passando da via Diaz non si emoziona. Nessuno parla con noi commercianti, che avremmo tante proposte da fare per migliorare la situazione: via Diaz dev'essere resa accogliente. A breve sarà Natale: perchè non mettere le bancarelle anche lungo tutta via Diaz?".

Ma il negozio non è l'unico della via a chiudere i battenti: come lui anche la Botique Raimondi, aperta da quasi 50 anni (e con lei anche il relativo 'Deluxe Outlet' a pochi passi dalla botique). "Cimatti si è trasferito, poi ci sono un bar e una profumeria che penso chiuderanno a breve... E' un disastro".

negozi-chiusi-centro-2

negozi-chiusi-centro-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Un incidente le porta via la mamma: una raccolta fondi per la figlia Agnese di 9 anni

  • Autoarticolato finisce fuori strada e si ribalta su un lato

Torna su
RavennaToday è in caricamento