"Plastic Free Challenge", Alfonsine fa da apripista per 'liberarsi' dalla plastica

L'obiettivo è quello di liberare i Ministeri e le istituzioni, le Regioni, le Provincie, le Città Metropolitane, i Comuni e tutti gli enti pubblici dall'utilizzo tutti gli articoli in plastica monouso

Nell'ultimo consiglio comunale l'amministrazione della città delle Alfonsine ha approvato all'unanimità una mozione presentata dal Movimento 5 Stelle, raccogliendo così la sfida lanciata dal Ministro dell'Ambiente Sergio Costa. L'obiettivo è quello di liberare i Ministeri e le istituzioni, le Regioni, le Provincie, le Città Metropolitane, i Comuni e tutti gli enti pubblici dall'utilizzo tutti gli articoli in plastica monouso, con particolare riguardo a quelli legati alla vendita diretta o per mezzo di distributori automatici di uso alla somministrazione di cibi e bevande.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il messaggio – spiega Stefano Gemignani, Capogruppo M5S Alfonsine - è quello che ognuno di noi deve dare qualcosa a questo paese, per questo anche le istituzioni devono fare la loro parte e dare il buon esempio con comportamenti virtuosi come ogni cittadino. Il tema delle plastiche nell'ambiente è di tutta attualità e rilevanza: oltre al problema nei mari, dove circa 100mila esemplari marini muoiono ogni anno per fattori legati alla dispersione dei rifiuti, oggi, in Italia ed Emilia-Romagna, si parla di microplastiche nel sistema acquifero superficiale, laghi e corsi d'acqua. Fattore analizzato nel progetto “DeFishGear” a cui Arpae Daphne ha contribuito in ottemperanza alle direttive UE. Proprio la Commissione europea ha recentemente emanato una serie di disposizioni per mettere al bando la plastica monouso; secondo quanto reso noto, le nuove regole prevedono il divieto di commercializzare alcuni prodotti di plastica, la riduzione del consumo, obblighi per i produttori, nuovi obiettivi di raccolta, prescrizioni riguardanti l'etichettatura e misure di sensibilizzazione nei confronti dei consumatori. Sono già molti gli Enti pubblici Nazionali ed Europei che hanno deciso di mettere al bando le plastiche monouso e continuano ad aggiungersi ogni giorno che passa. Siamo lieti che questa amministrazione abbia trovato unanime sensibilità su un tema così importante prendendo impegni e ponendosi obiettivi per raggiungere gli intenti dichiarati nella nostra mozione. Ancora una volta in questa consiliatura il Comune di Alfonsine per nostra sollecitazione è attore protagonista, apripista di buone pratiche, di esempio nella Provincia ed all'interno dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna di cui fa parte. Un piccolo gesto per l'uomo, ma un grande passo per il futuro del nostro pianeta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • A pochi giorni di distanza il Coronavirus porta via marito e moglie

  • Si cappotta in un campo col camion: portato a Bologna in elicottero, è gravissimo

  • Il cuore grande dei romagnoli: vacanze in campeggio gratis per medici e infermieri

  • Scompare da casa, vasta ricerca delle forze dell'ordine su tutto il territorio

  • Il Coronavirus si porta via un medico: "Una splendida persona sempre disponibile"

Torna su
RavennaToday è in caricamento