"Lo sport in rete", dalla scuola alla palestra per scoprire il mondo dello sport

Un progetto incentrato principalmente sull’incremento delle competenze degli studenti e sull’esporre le varie figure professionali che il mondo sportivo ha da offrire

È in pieno svolgimento il progetto “Lo sport in rete” che, per il secondo anno consecutivo, accompagna le quattro classi dell’indirizzo sportivo del liceo scientifico Oriani di Ravenna con lo scopo di fornire agli studenti la più ampia conoscenza possibile del mondo sportivo. Al giro di boa del primo semestre i ragazzi hanno avuto già la possibilità di sperimentare e ampliare la conoscenza di vari sport. Il primo affrontato è stato l’atletica leggera, grazie all’intervento di Uisp con Davide Benazzi, che ha visto gli alunni scendere in pista per affrontare sia lezioni teoriche che pratiche.

Si è appena concluso, invece, lo spazio dedicato alla pallavolo dove, grazie all’intervento di Teodora Pallavolo con l’allenatrice Falchetti Dora, i ragazzi hanno potuto affrontare le diverse sfaccettature di questo sport, dalla tecnica alla tattica passando dalle molteplici figure professionali che sono intervenute in varie lezioni. Ancora in corso invece la parte natatoria che, con gli interventi di Libertas Nuoto Ravenna (nuoto, salvamento, pinnato), SwimFit (nuoto sincronizzato), Identici e Csr (sub) offre ai ragazzi l’opportunità di venire a conoscenza della maggior parte degli sport praticati in piscina. Un progetto incentrato principalmente sull’incremento delle competenze degli studenti e sull’esporre le varie figure professionali che il mondo sportivo ha da offrire.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale sull'Adriatica, un morto e due feriti gravi

  • Dramma sui binari: perde la vita travolta da un treno

  • Sangue sulle strade: travolto da un'auto muore sul colpo, grave l'automobilista

  • Attimi di terrore nella notte: accoltellato e lasciato esanime in strada

  • Sbanda e finisce in un fosso: 32enne in ospedale, è gravissima

  • Strage familiare a Foggia, il terzo figlio lavora a Ravenna: "Erano sereni"

Torna su
RavennaToday è in caricamento