La scuola mette al bando la plastica e distribuisce borracce agli studenti

Una scelta importante sul versante dell’educazione ambientale e della sensibilizzazione sul problema dell’inquinamento da plastiche

Nella mattina di lunedì, al suono della campanella, le nuove matricole sono state accolte dal dirigente scolastico dell’Istituto Tecnico “A. Oriani” Fabio Gramellini, dal vicepreside Marco Lega, dai docenti dell’Istituto, accompagnati dai propri genitori tra commozione ed entusiasmo per un giorno così speciale.

Dopo i saluti iniziali di benvenuto, in un’aula magna gremita di giovanissimi studenti e famiglie, seguiti da alcune notizie per il buon orientamento nel nuovo mondo dell’istituto tecnico faentino, è stato proprio il dirigente Gramellini a sorprendere i presenti, annunciando a tutto l’Istituto che a partire da quest’anno scolastico sarà compiuta una scelta importante sul versante dell’educazione ambientale e della sensibilizzazione sul problema dell’inquinamento da plastiche, uno dei segni tangibili dell’impegno degli studenti che frequentano la scuola di via Manzoni a eliminare la plastica monouso dal proprio quotidiano, sostituendo così le classiche bottiglie di acqua dei diversi punti ristoro all’interno dei locali scolastici con borracce in acciaio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto ha una storia, perché nasce nell’ambito di un percorso di alternanza scuola-lavoro e sarà in parte finanziato dallo stesso Oriani, inserendosi così tra le azioni orientate a educare i ragazzi al rispetto dell’ambiente, rendendo sempre più ecosostenibile proprio quello scolastico. Una scelta condivisa concordemente tra insegnanti, alunni e famiglie, che hanno apprezzato l’iniziativa fino al punto di auspicarsi che questo esempio che i ragazzi sono chiamati a seguire a scuola possa essere esportato anche in casa, facendosi loro stessi portavoce tra coetanei e familiari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ravennate in Nuova Zelanda: "Guardavano noi italiani con diffidenza, ora il panico è arrivato anche qua"

  • Si cappotta in un campo col camion: portato a Bologna in elicottero, è gravissimo

  • Scompare da casa, vasta ricerca delle forze dell'ordine su tutto il territorio

  • Il Coronavirus si porta via un medico: "Una splendida persona sempre disponibile"

  • Coronavirus, rallentano i contagi e crescono i guariti. Ma Ravenna conta un altro morto

  • Fortissima esplosione in un'abitazione: uomo ferito in condizioni gravissime

Torna su
RavennaToday è in caricamento