Massa Lombarda, letture in classe con "Libriamoci a Scuola"

Martedì si è svolto il primo appuntamento con la sesta edizione di “Libriamoci a scuola!” nella scuola elementare “Angelo Torchi” di Massa Lombarda.

Martedì 12 novembre si è svolto il primo appuntamento con la sesta edizione di “Libriamoci a scuola!” nella scuola elementare “Angelo Torchi” di Massa Lombarda. In questa occasione il sindaco di Massa Lombarda Daniele Bassi e la vicesindaco Carolina Ghiselli hanno letto ai piccoli studenti i testi scelti dalle bibliotecarie del centro culturale “Carlo Venturini”, incentrati sull’ambiente e sul ruolo decisivo delle nuove generazioni nella lotta ai cambiamenti climatici.

“Per la nostra città è ormai una consuetudine rinnovata ogni anno con piacere – dichiara il sindaco Daniele Bassi – quella di proporre più momenti educativi che avvicinino i bambini e le bambine a temi d'attualità, attraverso la lettura. Questa Amministrazione crede fortemente nel ruolo fondamentale della promozione della lettura, in diversi modi e in diversi contesti, come stimolo alla riflessione e al pensiero e come aiuto ai più piccoli nel loro delicato processo di crescita”.

Le giornate di lettura nelle scuole proseguiranno venerdì 15 novembre nella scuola elementare “Luigi Quadri” di Fruges.

“Libriamoci a scuola!” è promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione, attraverso la direzione generale per lo studente. Il Comune di Massa Lombarda, come Città che Legge, ha così raccolto l'invito di Flavia Cristiano, presidente del Centro per il libro e la lettura, che auspicava un coinvolgimento in prima persona del primo cittadino come lettore per un giorno nelle scuole. Massa Lombarda è dal 2017 Città che legge, grazie al riconosciuto impegno dell’Amministrazione a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. Una “Città che legge” garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allarme dal mondo del lavoro: servono ingegneri, medici, architetti e scienziati

  • Tempi e procedure per le iscrizioni alla scuola dell’infanzia

  • Si avvicina la scadenza dei master universitari: ecco l'offerta del Campus ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento