rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024

Un'ora dopo l'operazione al ginocchio, ricomincia a spacciare: ma le telecamere lo inchiodano - VIDEO

Le videocamere piazzate dai militari ritraggono l'uomo ferito nell'agguato mentre riceve un involucro dalla moglie e poi 'cede' una dose a un'altra persona

Era stato ferito per un regolamento di conti connesso allo spaccio di droga, ma anche se ricoverato in ospedale, non ha fermato la sua attività di pusher. A ricostruirlo sono le indagini avviate da Carabinieri e Procura di Ravenna connesse all'agguato avvenuto nei pressi di un bar di Santerno dove un 35enne albanese ha sparato due colpi di pistola al ginocchio di un suo connazionale 47enne, entrambi residenti in frazioni di Russi. Il fatto è avvenuto lo scorso 15 dicembre, ma appena il giorno dopo la vittima, che era stata sottoposta a un'operazione di ricostruzione della rotula ha ricevuto la visita della moglie che gli avrebbe portato un involucro contenente droga. 

Ferito per debiti di droga: 3 arresti

Il tutto però è stato filmato dalle telecamere piazzate dagli investigatori che hanno portato alla luce una rete di spaccio che riguardava tutto il Ravennate. Il 47enne quindi avrebbe ripreso la propria attività di spaccio ancora steso sul letto di ospedale. Proprio un giovane di Ferrara sarebbe stato poi colto dalle forze dell'ordine dopo aver acquistato una dose di cocaina dal ferito all'interno dell'ospedale di Ravenna.

Si parla di

Video popolari

Un'ora dopo l'operazione al ginocchio, ricomincia a spacciare: ma le telecamere lo inchiodano - VIDEO

RavennaToday è in caricamento