Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incendio sul Monte Battaglia non si placa: le fiamme distruggono 20 ettari di bosco

Un lavoro davvero estenuante quello che sta tenendo impegnati circa 50 Vigili del fuoco, che da domenica pomeriggio stanno cercando di spegnere l'incendio boschivo scoppiato a Casola Valsenio

 

Un lavoro davvero impegnativo ed estenuante quello che sta tenendo impegnati circa 50 Vigili del fuoco, che da domenica pomeriggio stanno cercando di spegnere l'incendio boschivo scoppiato a Casola Valsenio, sul Monte Battaglia. Lunedì mattina si sono avvicendate le squadre dei pompieri che stanno lavorando da terra e dal cielo per combattere il fronte del fuoco. Da Bologna sono arrivate 15 unità con cinque mezzi. Il contenimento, da terra, è andato avanti tutta la notte. Sul posto diverse le squadre dal comando di Ravenna e Bologna che stanno intervenendo.

Nella mattinata molti sono stati i passaggi dei Canadair della flotta aerea dei Vigili del fuoco, che hanno effettuato lanci di acqua sulla zona. Nel pomeriggio è continuata l'attività di spegnimento dall'alto con l'elicottero Drago 60 del reparto volo dell'Emilia Romagna (Bologna). Attualmente i Vigili del fuoco a terra stanno eseguendo lo spegnimento di determinate aree, più periferiche. Presente un posto di comando avanzato per coordinare le operazioni in loco. Impegnate anche alcune unità della Protezione Civile in supporto.

Ettari di bosco distrutti, s'indaga sulle cause dell'incendio. Il sindaco: "2020 annus horribilis"

I colleghi del posto del comando avanzato, gli specialisti in cartografia per il soccorso (Tas vvf), stanno mappando l'area. Dalle prime valutazioni, spiegano i Vigili del fuoco, sembra che in questo momento il perimetro dell' area incendiata sia compreso tra i 3 e i 4 chilometri e che la superficie di vegetazione (alto fusto soprattutto) intaccata dalle fiamme sia di circa 19-20 ettari. "L’incendio è stato circoscritto . spiegano dal Comune di Casola - Si sta intervenendo con l’elicottero, che preleva acqua dall’invaso irriguo della Soglia, e con l’aereo Canadair, che preleva acqua dal lago di Bilancino a Scarperia. Obiettivo principale dei mezzi aerei sono i due focolai ancora attivi al centro dell'area dell'incendio".

La Provincia di Ravenna esprime al sindaco Giorgio Sagrini e all’intera comunità di Casola Valsenio – colpita dall’incendio che ha devastato i boschi di monte Battaglia - "la più profonda vicinanza e solidarietà. Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma il danno ambientale è senz’altro consistente e la Provincia si impegna fin da ora a fare quanto possibile per sostenere la comunità casolana nell’affrontarne le conseguenze. Un sincero ringraziamento ai Vigili del fuoco e a tutte le forze dell’ordine, per l’impegno nel domare le fiamme e nel cercare di rintracciarne la causa, nonché ai tanti volontari che si sono messi a disposizione".

Potrebbe Interessarti

Torna su
RavennaToday è in caricamento