Sui passi del flamenco, scoprendo una danza e una cultura

Allo spazio culturale Scambiamenti di Cervia torna la musica, questa volta a ritmo di flamenco con l’insegnante Simona Ruzza che porta i partecipanti attraverso un coinvolgente viaggio nella Spagna del sud. Sabato 9 marzo alle ore 16.00 è possibile apprendere gratuitamente le basi riguardo alla cultura e alla danza del flamenco.

Simona Ruzza, ballerina e insegnante, fondatrice della compagnia “Viento del sur”, insegna flamenco nelle scuole di danza delle prov. di Rimini e Forlì-Cesena.
Ha una formazione in danza classica, moderna, tip-tap, afro-contemporanea ma si appassiona al flamenco e decide di perfezionarsi in numerosi stages in Spagna, Francia ed Italia con i più qualificati maestri: Timo (maestro di bulerias), Imma Perez (del corpo di ballo di Antonio Gades), Manuel Vincent Betanzos, Joaquín Grilo (già ballerino di Paco de Lucia), Pastora Galvan, Isabel Bayon, Rafael Campallo e Andres Pena. Nel 2000 ha fondato il gruppo "Gipsy Camargue" con il quale si è esibita in molte città italiane ed in importanti piazze, locali e teatri. 

L’evento si terrà presso la sede di Scambiamenti in via Ippolito Nievo n.2 a Cervia il 9 marzo con inizio alle ore 16. L’iscrizione è obbligatoria inviando i propri dati a scambiamenti@comunecervia.it

Per ulteriori informazioni è possibile chiamare Scambiamenti al 3382196514 negli orari di apertura (dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Corsi, potrebbe interessarti

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento