Maurizio Lastrico in scena con "Quello che parla strano"

  • Dove
    Teatro Masini
    Indirizzo non disponibile
    Faenza
  • Quando
    Dal 13/10/2020 al 14/10/2020
    21.00
  • Prezzo
    da 14 a 27 euro
  • Altre Informazioni

Maurizio Lastrico, con il suo spettacolo Quello che parla strano, inaugura il cartellone delle Aperture Comiche al Teatro Masini di Faenza martedì 13 e mercoledì 14 ottobre alle ore 21.

Gli spettacoli di Maurizio Lastrico sono il frutto della sua interazione con il pubblico. La sua sperimentazione sul linguaggio parlato e scritto nasce dall’osservazione di realtà fra loromolto distanti: il mondo dei bar, in cui si mescolano borbottii e luoghi comuni, gli oratori delleparrocchie, i teatri stabili in cui si mettono in scena i grandi classici, le scuole (dell’obbligo e direcitazione), la campagna e la città.

Nel suo spettacolo Quello che parla strano Maurizio Lastrico reciterà i suoi celebri endecasillabi “danteschi”, che mescolano il tono alto e quello basso, cheraccontano con ironia di incidenti quotidiani, di una sfortuna che incombe, di un caos che gode neldistruggere i rari momenti di tranquillità della vita.Proporrà inoltre le sue storie condensate, in cui la sintesi e l’omissione generano un gioco comicodi grande impatto.

Biglietti: da 14 a 27 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • In vetrina la storia delle macchine da scrivere: una splendida collezione ravennate

    • Gratis
    • dal 16 al 27 aprile 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Dall’antica Ficocle al boom turistico: tre tappe per conoscere la storia di Cervia

    • Gratis
    • dal 12 al 26 aprile 2021
    • online
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento