Ravenna Nightmare Film Fest, la notte di Halloween si passa con i classici

Continua la rassegna Ravenna Nightmare Film Fest. Martedì, alle ore 9.30, al Palazzo del Cinema e dei Congressi è previsto l'appuntamento Masterclass, lo spazio formativo dedicato gli studenti degli istituti secondari di secondo grado e agli studenti universitari, in collaborazione con il Dipartimento dei Beni Culturali e il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna e la Fondazione Flaminia per l’Università in Romagna. Docente in cattedra un fedelissimo amico del festival, lo scrittore Valerio Evangelisti, padre di Eymerich l'Inquisitore. Introduce l'incontro il responsabile Ufficio Attività Cinematografiche del Comune di Ravenna Alberto Achilli.

Anticipato dall'appuntamento OffScreen delle 14.30 Cortissimi Horror, la web serie auto-prodotta di Trauma Team, si prosegue presso il Palazzo con il Concorso Internazionale per Lungometraggi, l'evento principale della rassegna, il meglio della più recente produzione cinematografica mondiale. Sono 7 le opere in gara per l'ambito Premio Anello d'Oro, disegnato dal Maestro Orafo Marco Gerbella. Due le proiezioni: alle ore 16.00 un titolo russo drammatico e surreale, multi-premiato ma ancora in cerca di distribuzione, Pechorin di Roman Khrushch, dal classico della letteratura di Mikhail Lermontov; e alle ore 20.30 The Child Remains di Michael Melski, con Suzanne Clément, Palma d’Oro Cannes 2012 e attrice feticcio di Xavier Dolan. Il regista canadese Michel Melski sarà presente in sala.

In parallelo, la notte di Halloween si festeggia presso la multisala Cinemacity, in via Secondo Bini. RNFF presenta qui due film della sezione Nightmare Classic, curata da Sandro Prostor Koroval. Lo spazio tradizionale che ha a che fare con la storia e la memoria presenta due “chicche” del passato: Alle ore 20.20 il ritorno ai silent films accompagnati al pianoforte, con Nosferatu di Friedrich Wilhelm Murnau musicato dal vivo per l'occasione dal Maestro Marco Dalpane; alle ore 22.45 Halloween – La notte delle streghe di John Carpenter. Lo slasher movie per eccellenza, film low-budget indipendente che costò solamente 300.000 dollari e ne guadagnò 47.000.000 solo in suolo americano. Un vero e proprio cult che ha ispirato - dall’immediato fino ai nostri giorni - romanzi, videogiochi, fumetti, merchandising, sequel e reboot. Si tratta di una pellicola che amalgama alla perfezione horror e thriller, grazie anche all’inquietudine di fondo sublimemente accentuata dalla colonna sonora synth composta dallo stesso Carpenter. La figura di Michael Myes aprirà le porte a tutti gli altri carismatici e bizzarri assassini seriali del cinema horror anni ’80. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Una serata a caccia di fantasmi tra i luoghi "infestati" di Romagna

    • 1 febbraio 2020
    • ritrovo a Villa Laderchi (La Rotonda)
  • J-Ax fa tappa a Ravenna: un mini-live per presentare il nuovo album "Reale"

    • solo domani
    • 28 gennaio 2020
    • Centro Commerciale Esp
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Grandi successi e tante sorprese: Massimo Ranieri torna a incantare Ravenna

    • 11 febbraio 2020
    • Teatro Alighieri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento