The Wands, Blue Crime e Sound Sweet Sound: serata mitteleuropea al Bronson

Sabato 29 ottobre, al Bronson di Madonna dell'Albero - inizio ore 21.30 - arrivano The Wands, Blue Crime e Sound Sweet Sound.

Le olandesi Blue Crime tornano al Bronson dopo il successo del festival Rainy Days 3 la scorsa estate, con il loro moon-pop shoegaze. Con loro un altro ritorno: le visioni psych/60s dei danesi The Wands, che presentano il nuovo ep “Faces” su Fuzz Club Records; e in apertura il collettivo di culto francese Sound Sweet Sound.

THE WANDS
Christian Skibdal e Mads Gräs vengono da Copenhagen e da un’epoca che sembra ferma ai tempi delle allucinazioni lisergiche di fine anni sessanta. Hanno esordito nel 2014 con “The Dawn”, perfetto compendio di psych-rock etereo, andature sbilenche e ipnotiche.
C’è una ragione per cui la psichedelia degli anni ’60 e ’70 è viva e vegeta nel panorama della musica attuale. È una musica che non solo incarna lo spirito della libertà giovanile, ma anche per l’attenzione e la ricerca che il musicista riversa in questa musica. Forse è per questo che i The Wands sono considerati un combo di musica revival: proiettano perfettamente lo spirito contagioso degli anni ’60 e ’70 attraverso un innovativa e innegabile padronanza dei loro strumenti. I The Wands, due amici danesi che rispondono al nome di Christian Skibdal e Mads Gräs. Il fatto di essere danesi li pone in una posizione tutta particolare nella ormai inflazionata scena di band neo-psych scandinava. Infatti i The Wands non si inseriscono in questo filone, ma si pongono come vero e proprio ensemble psichedelico nel puro stile musicale anni sessanta e settanta.
Questo permette al duo di mischiare simultaneamente sonorità acide e nebbiose con un rock ‘n roll crudo e diretto, dimostrando grande capacità nel creare un equilibrio tra un sound spensierato e innovativo allo stesso tempo. I Wands, grazie a tutte queste caratteristiche, risultano essere un esempio davvero unico nel panorama musicale attuale, e questo certo non li blocca dal voler espandere i loro orizzonti musicali.

BLUE CRIME
Narrano di essere nate in un bunker di Amsterdam e definiscono la loro proposta musicale "moonpop". Le quattro ragazze olandesi propongono un mix di rock psichedelico, visioni notturne figlie del songwriting dark d'annata con incursioni shoegaze e una vocazione sempre sperimentale.
Le Blue Crime hanno scelto la strada dell'oscurità dopo aver suonato di spalla a Chelsea Wolfe che è rimasta incantata dalle sonorità del quartetto. Arrivano per presentare il secondo album in studio che fa seguito al 12" "Tyr", uscito nell'estate del 2015.

SOUND SWEET SOUND
I Sound Sweet Sound sono una band francese autrice di un'intensa musica neo-psichedelica. Un gruppo per chi ama le ballate dei Velvet Undergroud e le pulsazioni elettriche dei Doors, che da questo gruppo vengono unite in una miscela di sonorità davvero anni '60. I Sound Sweet Sound vengono da Tolosa e sono composti da sette elementi: Pat Jeanson (voci e chitarra acustica), Aniela Bastide (voce), Marc Lacaze (chitarra elettrica e chitarra a 12 corde), Roahl (basso e ai cori) Guilhem Puech (percussioni) Yann Voegel (fiati) e Sébastien Bédé (organo, minimoog e stylophone). Influenzati dalla musica neopsichedelica nata a San Francisco negli anni ‘90, traggono dal minimalismo e dalla passione per l'improvvisazione la loro ispirazione più profonda. Il loro live è pieno di passione e sembra quasi un viaggio iniziatico e sciamanico.

Bronson Produzioni – Info: 333 2097141

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Quattro cori e grandi musicisti al tradizionale “Tripudio natalizio”

    • solo domani
    • Gratis
    • 15 dicembre 2019
    • chiesa di San Francesco di Cotignola
  • Meri Merola porta a Ravenna il suo recital di canzoni napoletane

    • solo oggi
    • 14 dicembre 2019
    • Teatro Rasi
  • La voce di Noreda Graves è protagonista nel concerto di Capodanno

    • Gratis
    • 1 gennaio 2020
    • Teatro Alighieri

I più visti

  • Sogni e visioni a Natale: le spettacolari videoproiezioni di "Ravenna in Luce"

    • Gratis
    • dal 18 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar, San Vitale e Battistero degli Ariani
  • Mosaici di Lego: gli 800mila mattoncini di Riccardo Zangelmi in "Forever young"

    • dal 5 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Una serata naturista con sauna, bagno turco e docce emozionali

    • solo domani
    • 15 dicembre 2019
    • centro Driadi
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 19 gennaio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento